Unicef: «Ogni giorno oltre mille bambini muoiono per malattie legate ai servizi idrici e igienici» | T-Mag | il magazine di Tecnè

Unicef: «Ogni giorno oltre mille bambini muoiono per malattie legate ai servizi idrici e igienici»

Ogni giorno, a livello mondiale, oltre mille bambini con meno di cinque anni muoiono a causa di malattie legate ai servizi idrici e igienici. Circa 2 su 5 vivono nei 10 Paesi più a rischio: Benin, Burkina Faso, Camerun, Ciad, Costa d’Avorio, Guinea, Mali, Niger, Nigeria e Somalia, che si trovano anche nel primo 25% dei 163 Paesi con il più alto rischio di esposizione alle minacce climatiche e ambientali. Lo denuncia un rapporto dell’Unicef, il Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia, sottolineando che, nei 10 Paesi più colpiti, circa un terzo dei minori non ha accesso a servizi di base per l’acqua a casa e due terzi non dispongono di impianti igienici di base, come il bagno. Scarsamente diffusa anche l’igiene delle mani: secondo l’Unicef, tre quarti dei bambini non possono lavarsi le mani perché non dispongono di acqua e sapone a casa. «L’Africa sta affrontando una catastrofe idrica. Mentre gli shock legati al clima e all’acqua si stanno intensificando a livello globale, in nessun’altra parte del mondo i rischi si aggravano così velocemente per i bambini», ha detto il direttore dei Programmi dell’Unicef, Sanjay Wijesekera, commentando il rapporto, secondo cui 190 milioni di bambini in 10 Paesi africani sono i più esposti al rischio di una convergenza di tre minacce legate all’acqua: acqua e servizi igienici inadeguati, malattie correlate e rischi climatici.

 

Scrivi una replica

News

Polonia: «Pronti ad ospitare armi nucleari». La replica del Cremlino

Armi nucleari in Polonia? La replica del Cremlino, come riporta la Tass, non si è fatta attendere: l’esercito russo adotterà le misure necessarie per garantire…

22 Apr 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Kuleba all’UE: «Ora è il momento di agire, non di discutere»

«Possiamo prevenire gli scenari peggiori se agiamo insieme e senza paura. Oggi abbiamo bisogno di decisioni concrete e coraggiose per fornire all’Ucraina altri sistemi Patriot…

22 Apr 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Israele, si dimette il capo dell’intelligence militare

Si è dimesso il capo dell’intelligence militare israeliana, Aharon Haliva. «Sabato 7 ottobre 2023 Hamas ha commesso un attacco a sorpresa mortale contro lo Stato…

22 Apr 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Autonomia, voto finale in Commissione entro sabato

Fissata la scadenza: entro sabato 27, alle ore 18, la commissione Affari Costituzionali della Camera voterà il mandato ai relatori per l’Aula sull’Autonomia differenziata. Lo…

22 Apr 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia