Sudan, Tajani: «Tutti gli italiani che hanno chiesto di partire sono in salvo» | T-Mag | il magazine di Tecnè

Sudan, Tajani: «Tutti gli italiani che hanno chiesto di partire sono in salvo»

«Tutti gli italiani che hanno chiesto di partire dal Sudan sono in salvo ed in volo verso Gibuti». Lo ha annunciato il ministro degli Esteri, Antonio Tajani, pubblicando un post su Twitter. «Sono orgoglioso del gioco di squadra che ha portato al successo di questa delicata e complessa operazione di evacuazione. Ringrazio i militari, l’intelligence e la diplomazia italiani», ha aggiunto il titolare della Farnesina. Dal 15 aprile in Sudan è in corso una guerra tra l’esercito regolare, comandato dal presidente del paese Abdel Fattah al Burhan, e le Rapid Support Forces, un gruppo paramilitare comandato dal vicepresidente Mohamed Hamdan Dagalo.

 

Scrivi una replica

News

Via libera di Camera e Senato alle risoluzioni sul Def

Il Parlamento ha approvato il Def, il Documento di economia e finanza. Le Aule di Camera e Senato hanno dato il via libera alle risoluzioni…

24 Apr 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Giorgetti: «Il nuovo Patto di stabilità è sicuramente un compromesso»

Il nuovo «Patto di stabilità approvato ieri dal Parlamento europeo è sicuramente un compromesso,non è la proposta che il sottoscritto aveva portato avanti in sede…

24 Apr 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

«Nel 2023 in Italia oltre 1.400 attacchi cyber»

Nel 2023 l’Agenzia per la cybersicurezza nazionale ha trattato 1.411 attacchi cyber, in crescita su base annua (+29%). Aumentati anche i soggetti colpiti, passati da…

24 Apr 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, la Commissione europea ha erogato la seconda tranche del finanziamento ponte eccezionale a Kiev

La Commissione europea ha erogato all’Ucraina la seconda tranche del finanziamento ponte eccezionale nell’ambito dell’Ukraine facility. L’importo è di 1,5 miliardi di euro. «L’Ucraina porta…

24 Apr 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia