Legambiente: «Nel 2023, in Italia, sono stati registrati 378 eventi estremi» | T-Mag | il magazine di Tecnè

Legambiente: «Nel 2023, in Italia, sono stati registrati 378 eventi estremi»

Nel 2023, in Italia, sono stati registrati 378 eventi estremi, un numero in crescita del 22% rispetto al 2022. Lo rende noto l’Osservatorio Città Clima, realizzato da Legambiente, sottolineando che gli eventi estremi hanno causato danni per miliardi di euro e, soprattutto, la morte di 31 persone. A livello territoriale, il Nord è l’area più colpita con 210 eventi meteorologici estremi. A seguire il Centro (98) e il Sud (70). Roma, Milano, Fiumicino, Palermo e Prato guidano invece la classifica che riguarda le città. In crescita “alluvioni ed esondazioni fluviali” (+170% su base annua), le “temperature record nelle aree urbane” (+150%), le “frane da piogge intense” (+64%), le “mareggiate” (+44%), i “danni da grandinate” (+34,5%), e gli “allagamenti” (+12,4%). Da gennaio a dicembre sono stati registrati 118 casi di allagamenti da piogge intense, 82 casi di danni da trombe d’aria e raffiche di vento, 39 di danni da grandinate, 35 esondazioni fluviali che hanno causato danni, 26 danni da mareggiate, 21 danni da siccità prolungata, 20 casi di temperature estreme in città, 18 casi di frane causate da piogge intense, 16 eventi con danni alle infrastrutture e 3 eventi con impatti sul patrimonio storico. «Gli eventi meteo estremi stanno aumentando con sempre maggiore frequenza e intensità, e a pagarne lo scotto sono i territori e i cittadini», ha detto il presidente nazionale di Legambiente, Stefano Ciafani, invitando il governo ad approvare «subito il Piano nazionale di adattamento al clima, stanziando anche le relative risorse economiche, che invece continuiamo a spendere per intervenire dopo i disastri».

 

Scrivi una replica

News

Eurozona, peggiorano le aspettative di inflazione. Il sondaggio della BCE

Secondo l’ultimo sondaggio condotto dalla Banca Centrale Europea (Risultati dell’indagine della BCE sulle aspettative dei consumatori) su un campione di 19 mila adulti di undici…

23 Feb 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Germania, confermata la recessione a fine 2023

L’istituto federale di statistica Destatis ha confermato la recessione dell’economia tedesca alla fine del 2023. Nel IV trimestre, infatti, il Prodotto Interno Lordo della Germania…

23 Feb 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Eurozona, Lagarde: «Le politiche monetarie della Bce sono dipendenti solo dai dati»

«La BCE è indipendente e determinata a continuare a essere indipendente e dipendente dai dati nella valutazione che facciamo e nella politica di decisione che…

23 Feb 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ex Ilva, Meloni: «Il governo non intende nazionalizzarla»

L’intento del governo non è «statalizzare l’Ilva, credo che ci sia margine per trovare investitori che abbiano interesse a far viaggiare la società. Vorrei fare…

23 Feb 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia