Mosca: «Potremmo fornire missili ad altri per colpire paesi Nato» | T-Mag | il magazine di Tecnè

Mosca: «Potremmo fornire missili ad altri per colpire paesi Nato»

«L’uso da parte di Kiev di missili di paesi Nato nei bombardamenti sulla Russia non rimarrà senza conseguenze». Le parole del portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, confermano quanto affermato dal presidente russo Vladimir Putin nella serata di mercoledì, nella sua intervista all’Ansa e ad alcune agenzie internazionali. Putin aveva avanzato, tra le altre, l’ipotesi di fornire missili a parti terze per colpire «obiettivi sensibili» dei paesi Nato, una dichiarazione che oggi il portavoce del Cremlino ha definito «molto importante», pur non precisando a chi, eventualmente, verranno consegnate queste armi. In un’intervista alla Abc, il presidente americano Joe Biden ha precisato che le forze ucraine «sono autorizzate» a usare armi statunitensi «in prossimità del confine» quando ci sono attacchi contro «target specifici» in Ucraina, ma «non stiamo autorizzando attacchi 200 miglia dentro la Russia né attacchi su Mosca, sul Cremlino». Anche il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, ha oggi spiegato che «la Nato non ha intenzione di schierare forze in Ucraina». «Ci stiamo concentrando – ha illustrato a Helsinki durante la conferenza stampa congiunta con il presidente finlandese, Alexander Stubb – su come possiamo stabilire un quadro di sostegno più forte, con il quadro istituzionalizzato per l’Ucraina, e su come stabilire e concordare un impegno finanziario a lungo termine per garantire che saremo al fianco» di Kiev «per tutto il tempo necessario».

 

Scrivi una replica

News

Stati Uniti, inflazione CPI sotto le stime a maggio: 3,3%

A maggio l’inflazione CPI statunitense ha rallentato dal 3,4% al 3,3%. Rispetto al mese precedente l’indice dei prezzi al consumo è rimasto stabile, dopo il…

12 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Concommercio: in undici anni chiuso un negozio ogni quattro

Nell’arco degli ultimi undici anni ha chiuso i battenti il 25% dei negozi italiani. È quanto ricordato dal presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, nel corso…

12 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ortofrutta, export italiano su dell’1,6% nel I trimestre

Nel primo trimestre del 2024 l’ufficio studi di Fruitimpresa ha registrato un aumento dell’1,6% in volume delle esportazioni di prodotti ortofrutticoli italiani (+2,5% in valore)…

12 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Dazi su auto elettriche, la Cina: «Difenderemo diritti delle nostre imprese»

La Cina «adotterà risolutamente tutte le misure necessarie per difendere con fermezza i diritti e gli interessi legittimi delle aziende cinesi». Cos’ il ministero del…

12 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia