Pechino: «Non accetteremo sanzioni unilaterali su Mosca» | T-Mag | il magazine di Tecnè

Pechino: «Non accetteremo sanzioni unilaterali su Mosca»

Pechino non intende «accettare alcuna sanzione unilaterale illegale, la normale cooperazione economica e commerciale tra Cina e Russia non sarà interrotta da alcun soggetto terzo». A dirlo è stato il portavoce del ministero degli Esteri cinese, Lin Jian, riguardo le ipotesi che il G7 in programma nei prossimi giorni possa «mettere in guardia i piccoli istituti finanziari cinesi sulle transazioni relative alla Russia». La Cina, ha aggiunto Lin secondo quanto riportato dalle agenzie, «adotterà tutte le misure necessarie per difendere i diritti e gli interessi legittimi delle imprese cinesi».

 

Scrivi una replica

News

Franchising, giro d’affari a oltre 33 miliardi di euro nel 2023

Nel 2023 il giro d’affari del franchising è salito a oltre 33 miliardi di euro, registrando un +9,9% rispetto all’anno precedente e arrivando a rappresentare…

21 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mes, Giorgetti: «Non ci sono le condizioni per il voto»

«A breve è impossibile la ratifica» del trattato del Mes, il Meccanismo europeo di stabilità, come chiesto da 19 governi su venti dell’Eurozona. Lo ha…

21 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Zelensky: «Oggi UE ha approvato quadro negoziale per adesione Ucraina»

«Oggi 27 Stati membri dell’UE hanno approvato il quadro negoziale necessario per avviare i negoziati di adesione con l’Ucraina. Sono grato al Consiglio UE e…

21 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Putin: «Piani di sviluppo nucleare per mantenere equilibrio di potere»

«I nostri piani includono un ulteriore sviluppo della triade nucleare come garanzia di deterrenza strategica e mantenimento dell’equilibrio di potere nel mondo». Ad annunciarlo è…

21 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia