IL FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE RIDUCE LE STIME DI CRESCITA DELL’ITALIA | T-Mag | il magazine di Tecnè

IL FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE RIDUCE LE STIME DI CRESCITA DELL’ITALIA

Il Fmi riduce le previsioni di crescita economica italiana, sia del 2011 che del 2012. Previsioni che molto probabilmente hanno influito sul vertice di ieri ad Arcore tra berlusconi, Bossi, e Tremonti. Secondo il World Economic Outlook la crescita italiana 2011 potrebbe fermarsi allo 0,9%, contro l’1,1% delle precedenti stime, mentre il 2012 potrebbe concludersi con una crescita dello 0,7% contro l’1,3%.  Dal Fondo monetario internazionale arriva però anche un elogio: “«L’Italia recentemente ha molto rafforzato il proprio programma fiscale di medio periodo. Il raggiungimento del pareggio di bilancio nel 2013, che è l’obiettivo del governo, richiederebbe alcune misure addizionali».  

 

Scrivi una replica

News

Medio Oriente, Pence: “Ambasciata Stati Uniti a Gerusalemme entro il 2019”

L’ambasciata statunitense sarà trasferita da Tel Aviv a Gerusalemme entro il 2019. Lo ha annunciato il vice presidente degli Stati Uniti, Mike Pence, durante un…

22 Gen 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Conti pubblici, Berlusconi: “Rispetteremo la regola del 3%”

“La regola del 3% può essere discutibile, ma intendiamo rispettarla”. Lo ha detto il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, intervenendo nel corso della sua…

22 Gen 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Il Fmi ha alzato le stime di crescita per l’Italia per il 2017 e il 2018

Il Fondo monetario internazionale ha alzato le stime sulla crescita dell’Italia. Nell’aggiornamento del suo World Economic Outlook – il rapporto è stato presentato a margine…

22 Gen 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Maroni: “Ci sono opinioni diverse ma la Lega non è divisa”

“La Lega non è divisa, ci sono opinioni diverse e questa è la ricchezza del partito”. Così il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, parlando…

22 Gen 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia