Google nella bufera a causa di Maps e Blogger | T-Mag | il magazine di Tecnè

Google nella bufera a causa di Maps e Blogger

Google nuovamente di fronte ai giudici, questa volta a causa di Blogger delle sue presunte restrizioni riguardo la privacy e di Maps, per una presunta concorrenza sleale. Secondo il portale Techdows, all’interno della piattaforma di Blogger esiste un meccanismo nascosto che automaticamente potrebbe interdire il blog ad un determinato paese, ad esempio un blog italiano potrebbe non essere visualizzato in India. Questione che, in un periodo caratterizzato dalla censura del web, susciterà senz’altro polemiche. Altro motivo di discussioni sarebbe quello secondo cui Google Maps offrirebbe servizi gratutiti con il fine di sbaragliare la concorrenza. Per questo il tribunale di Parigi avrebbe condannato BigG per abuso di posizione dominante. L’accusa sarebbe stata formulata dall’azienda francese Bottin Cartographes, società che fornisce carte geografiche e mappe a pagamento.

 

Scrivi una replica

News

Alitalia, Gubitosi: “La compagnia ha tanti soldi in cassa”

Alitalia “ha tanti soldi in cassa”. Lo ha detto il commissario straordinario della compagnia, Luigi Gubitosi, replicando alle domande dei parlamentari nel corso di un’audizione…

22 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Manovra, Ue: “Non annacquare le sue disposizioni principali”

“Riconosciamo che l’Italia ha fatto molti sforzi di recente per la competitività e la crescita”, ma “è cruciale” che adotti la manovra 2108 “senza annacquare…

22 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Vaccini, bocciati tutti i ricorsi presentati dalla Regione Veneto

Tutte le questioni prospettate nei ricorsi della Regione Veneto sull’obbligo dei vaccini non sono fondate. Lo ha stabilito la Corte Costituzionale. I giudici hanno spiegato…

22 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ratko Mladic condannato all’ergastolo per crimini contro l’umanità

Ratko Mladic – ex comandante dell’esercito serbo bosniaco – è stato condannato all’ergastolo dal Tribunale penale internazionale dell’Aja. È stato riconosciuto colpevole di genocidio e…

22 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia