Riforma Lavoro, Wall Street Journal: “L’Art.18 impedisce la crescita dell’Italia” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Riforma Lavoro, Wall Street Journal: “L’Art.18 impedisce la crescita dell’Italia”

Per il Wall Street Journal, “la più grande minaccia dell’economia italiana non è il debito pubblico ma l’articolo 18”. Lo si legge nell’editoriale odierno del prestigioso quotidiano economico finanziario, editoriale intitolato: “Roma contro i sindacati”.
L’articolo 18, si legge nelle pagine del quotidiano statunitense, è “un relitto degli anni ’70, che rende impossibile licenziare anche il più incompetente dei dipendenti e – scrive Matthew Melchiorre, analista all’Istituto per la Competitività delle Imprese di Bologna – in modo perverso causa ciò che dovrebbe prevenire: la disoccupazione”. L’articolo 18 non fa crescere il Paese e non viene riformato , spiega Melchiorre, perché la classe politica italiana è codarda e non sfida il potere dei sindacati. Ma, conclude Melchiorre, Monti e la Fornero “stanno preparando il terreno per la grande battaglia di questo mese”. Ovvero “la riforma dell’articolo 18 e di altre norme sul lavoro, che per oltre mezzo secolo hanno impedito all’Italia di crescere”.

 

Scrivi una replica

News

Beirut: “Saltato il contratto per il gas con Mosca”

“Eravamo praticamente sul punto di firmare il nostro primo contratto per lo sviluppo di giacimenti di gas grazie alla partecipazione di compagnie russe: ora stiamo…

17 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Usa: “In Europa c’è un alto rischio di attacchi dell’Isis”

“Gli incidenti in Francia, Russia, Svezia, Gran Bretagna, Spagna e Finlandia dimostrano che l’Isis e i suoi affiliati hanno la capacità di pianificare e compiere…

17 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, May: “Sono fiduciosa che si possa passare alla seconda fase”

“Sono fiduciosa che il mese prossimo i leader Ue possano dare il via libera alla seconda fase dei negoziati sulla Brexit”. Lo ha detto Theresa…

17 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, Davis: “Offerto compromesso all’Ue”

“La Gran Bretagna ha offerto alcuni compromessi creativi in sede di negoziato sulla Brexit ma non sempre ha trovato disponibilità da parte dell’Ue”. Lo ha…

17 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia