Facebook, i primi dati dopo l’entrata in borsa registrano una perdita di 157 milioni di dollari | T-Mag | il magazine di Tecnè

Facebook, i primi dati dopo l’entrata in borsa registrano una perdita di 157 milioni di dollari

I primi risultati di Facebook da quando il social network è quotato in borsa, attesi con impazienza e curiosità, sono in realtà molto deludenti. L’azienda ha infatti registrato una perdita netta di 157 milioni di dollari (circa 128 milioni di euro) nel secondo trimestre, perdendo quindi circa 8 centesimi per azione.
Rispetto all’anno scorso i costi e le spese della creatura di Mark Zuckerberg sono incrementati del 295% fino a raggiungere la cifra di 1,96 miliardi di dollari (1,60 miliardi di euro circa). Tuttavia l’azienda si è difesa sostenendo che il risultato dipende dalle compensazioni basate sul diritto di opzione, e dunque era in qualche modo preventivato. Gli investitori sono stati ulteriormente rassicurati dai dati che indicano che c’è una forte domanda di pubblicità, in aumento di 992 milioni di dollari (un incremento del 28%). Le prospettive di crescita sono dunque favorevoli, sebbene le azioni siano calate notevolmente dall’entrata in borsa, dall’esordio a 38 dollari alla chiusura di ieri a quota 24,58 dollari.

 

Scrivi una replica

News

Zimbabwe, si è dimesso il presidente Robert Mugabe

Il presidente, Robert Mugabe, si è dimesso, dopo che il suo partito gli aveva chiesto di farlo entro le 11 ora italiana di oggi. Così…

21 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, Davis: “Il ‘no deal’ è ancora possibile”

“Il non raggiungimento di un accordo sulla Brexit tra Regno Unito e Ue, il cosiddetto ‘no deal’, è ancora possibile”. Lo ha detto il ministro…

21 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Iraq, camion-bomba provoca 20 morti

Un camion-bomba esploso nel nord dell’Iraq ha provocato la morte di almeno 20 persone. Lo ha riferito la televisione libanese Al Mayadin citando fonti della…

21 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Pensioni, la Cgil ha bocciato la proposta del governo

La CGIL ha proclamato una mobilitazione per il 2 dicembre 2017. Il sindacato ha bocciato il pacchetto pensioni da 300 milioni di euro presentato dall’esecutivo,…

21 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia