Caso Ilva, Clini: “Per il momento vorremmo evitare decreto d’urgenza” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Caso Ilva, Clini: “Per il momento vorremmo evitare decreto d’urgenza”

“Per il momento vorremmo evitare” un decreto d’urgenza sulla vicenda Ilva. A chiarirlo è stato il ministro dell’Ambiente Corrado Clini intervenendo alla trasmissione Radio Anch’io. “L’iniziativa del gip di Taranto – ha spiegato Clini, che è un’iniziativa presa in modo molto scrupoloso, rischia però di confliggere con l’esercizio ordinario perché non siamo in presenza di un’amministrazione inadempiente”.
“Confermo – ha aggiunto a tale proposito – che stiamo lavorando sull’ipotesi di un ricorso alla Consulta ma il 17 siamo a Taranto, mi auguro di avere un colloquio almeno con il Procuratore capo. Se riusciamo a trovare un punto di equilibrio abbiamo risolto i problemi. Invece di aprire un conflitto potremmo lavorare insieme”.

 

Scrivi una replica

News

Governo, Di Maio: «C’è totale energia e sintonia con Salvini e Conte»

«L’incontro è andato molto bene». Lo ha detto il capo politico del Movimento 5 stelle, Luigi Di Maio, intervenendo al termine del vertice con il…

25 Mag 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Governo, Conte: «Mattinata di lavoro molto proficua»

«Mattinata di lavoro molto proficua». Lo ha scritto su Twitter il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, postando una foto che lo ritrae con Luigi Di…

25 Mag 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Governo, Gentiloni: «Per andare fuori strada a volte bastano poche settimane»

«Risalire una china per cinque lunghi anni come l’Italia ha fatto non è semplice: purtroppo ad andare fuori strada non servono cinque anni ma pochi…

25 Mag 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti: Harvey Weinstein si è consegnato alla polizia

Harvey Weinstein, importante produttore cinematografico statunitense da tempo sotto i riflettori per una serie di scandali legati alle accuse di molestie che gli sono state…

25 Mag 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia