Il digiuno sacro: il Ramadan | T-Mag | il magazine di Tecnè

Il digiuno sacro: il Ramadan

Cos’è il Ramadan? Letteralmente la parola araba significa Mese Caldo ed è il nono mese del calendario musulmano e rappresenta un periodo sacro, uno dei cinque pilastri fondamentali dell’Islam in cui ogni fedele, dall’alba al tramonto, non deve mangiare, bere, fumare o praticare attività sessuali.
L’unico pasto che si può fare si chiama iftar e può essere consumato solo dopo l’ultima preghiera che segna la fine del digiuno giornaliero. Il digiuno può non essere rispettato solo da chi per esempio per malattia o per altre urgenze è costretto a mangiare durante questo periodo sacro, ma in quel caso dovrà comunque recuperare il mese di digiuno appena possibile.
Il periodo di questa festività corrisponde al periodo in cui è stato rivelato il Corano agli uomini come guida spirituale
e come direzione da seguire.
Durante il Ramadan i fedeli continuano a pregare cinque volte al giorno ma il 27 del mese aggiungono una preghiera speciale detta Taraweeh, ovvero preghiera notturna, e si crede coincida con il giorno in cui Maometto ha ricevuto tra le mani il testo sacro islamico. In quel giorno i musulmani celebrano la Notte del potere, letteralmente la Laylat-al-Qadr.
Chi non dovesse rispettare il digiuno verrebbe considerato colpevole di kāfir, macchia per la quale in molti paesi a maggiornanza musulmana viene imposta una sanzione.
Al termine del ramadan, negli ultimi tre giorni, viene celebrato lo Id al-fitr, detta anche la “festa piccola”.
Per rispettare questi usi e costumi anche l’Italia si è adeguata. Si stima che nel nostro Paese soggiornino circa due milioni di musulmani. Per questo le aziende nostrane si sono adeguate a questa festività e per rispetto della tradizione viene siglato un accordo all’inizio dell’anno per conciliare Ramadan e lavoro.
Nel nostro paese il Ramadan decorre dal 20 luglio a 18 agosto.

 

Scrivi una replica

News

Manovra, Kurz: «I debiti eccessivi sono un problema anche per l’Ue»

«I debiti eccessivi» sono «pericolosi», non solo «per i Paesi che li hanno accumulati», ma «anche per l’Europa». Lo ha detto il cancelliere austriaco, Sebastian…

18 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mattarella: «Serve un alto senso di responsabilità da parte della politica»

«È indispensabile uno sforzo condiviso per dimostrare la capacità del nostro Paese di affrontare le sfide». Così il capo dello Stato, Sergio Mattarella, in un…

18 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Conte: «Merkel impressionata dalle nostre riforme strutturali»

«Con la Merkel è stato un incontro molto cordiale, ho anticipato alcuni punti della manovra. Come logica noi puntiamo sulla crescita, puntiamo sugli investimenti, mi…

18 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Conte: «Nessuna frattura Lega-M5s sul decreto fiscale»

«Tra 5 Stelle e Lega non c’è nessuna frattura sul decreto fiscale. Venerdì sarò a Roma, lo controllerò articolo per articolo e andrà al presidente».…

18 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia