Crisi economica, Squinzi: “Il motore della crescita è il manifatturiero” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Crisi economica, Squinzi: “Il motore della crescita è il manifatturiero”

Nel corso di TechItaly, convegno sul made in Italy organizzato nell’ambasciata italiana in Belgio, il presidente di Confindustria ha detto: “L’Italia sta attraversando un momento drammatico. La crisi sta avendo un impatto cruento sull’economia e sul livello dell’occupazione. Le imprese rischiano di pagare un prezzo molto alto, e quindi in Italia vanno rimossi gli ostacoli che impediscono all’Italia di essere paese attrattivo”.
“L’Unione europea – ha aggiunto – deve continuare a sostenere l’industria, con politiche mirate e con impegni chiari nel settore della ricerca. Siamo contenti che la Commissione europea presenterà la nuova politica industriale. La difficoltà del comparto automobilistico europeo è un esempio di come le imprese abbiamo sempre più il fiato corto, quindi è un bene che la Commissione europea presenti il nuovo piano industriale”.
“Il motore della crescita – ha concluso – resta l’industria. Bisogna rimettere il manifatturiero al centro delle agende politiche ed economiche. L’industria produce un terzo del Pil italiano, e rappresenta il 78% delle esportazioni totali”.

 

Scrivi una replica

News

Istat: «Export in calo dello 0,1% ad aprile»

«Ad aprile 2018 si stima un lieve aumento congiunturale sia per le esportazioni (+0,1%) sia per le importazioni (+0,7%). La lieve crescita congiunturale dell’export è…

18 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Colombia, presidenziali al centrodestra: vince Duque

Le elezioni presidenziali in Colombia sono state vinte dal candidato di centrodestra Ivan Duque, che ha ottenuto il 54% dei voti. Il suo rivale Gustavo…

18 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Giappone, sisma di magnitudo 6.1 a Osaka: tre morti e 100 feriti

un terremoto di magnitudo 6.1 ha fatto tremare il Giappone nell’area di Osaka. Il sisma ha provocato tre vittime e 100 feriti.…

18 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Petrolio: Wti a 63,91 dollari al barile e Brent a 72,9 dollari

All’avvio dei mercati asiatici il greggio texano Wti è stato scambiato a 63,91 dollari al barile mentre il Brent è stato scambiato a 72,9 dollari.…

18 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia