Marò, Terzi: “Il governo italiano è sempre impegnato nel tentativo di riportarli a casa” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Marò, Terzi: “Il governo italiano è sempre impegnato nel tentativo di riportarli a casa”

Il ministro degli Esteri, Giulio Terzi, ha assicurato: “Il governo italiano è sempre impegnato nel tentativo di riportare a casa i due Marò detenuti in India. E’ una promessa che stiamo facendo da tempo per l’impegno che l’intero governo sta dimostrando ogni giorno per risolvere questa vicenda. Un caso che riguarda due soldati italiani trattenuti illecitamente in India perché impegnati valorosamente in un’azione dell’intera comunità internazionale contro la pirateria. I due Marò perciò, devono tornare a casa rapidamente, e l’India deve riconoscere la giurisdizione italiana dimostrando di essere coerente contro la pirateria”.

 

Scrivi una replica

News

Alitalia, Gubitosi: “La compagnia ha tanti soldi in cassa”

Alitalia “ha tanti soldi in cassa”. Lo ha detto il commissario straordinario della compagnia, Luigi Gubitosi, replicando alle domande dei parlamentari nel corso di un’audizione…

22 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Manovra, Ue: “Non annacquare le sue disposizioni principali”

“Riconosciamo che l’Italia ha fatto molti sforzi di recente per la competitività e la crescita”, ma “è cruciale” che adotti la manovra 2108 “senza annacquare…

22 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Vaccini, bocciati tutti i ricorsi presentati dalla Regione Veneto

Tutte le questioni prospettate nei ricorsi della Regione Veneto sull’obbligo dei vaccini non sono fondate. Lo ha stabilito la Corte Costituzionale. I giudici hanno spiegato…

22 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ratko Mladic condannato all’ergastolo per crimini contro l’umanità

Ratko Mladic – ex comandante dell’esercito serbo bosniaco – è stato condannato all’ergastolo dal Tribunale penale internazionale dell’Aja. È stato riconosciuto colpevole di genocidio e…

22 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia