Ucraina, Barroso: “Scioccati per morte manifestanti” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Ucraina, Barroso: “Scioccati per morte manifestanti”

“Siamo scioccati per la morte dei manifestanti in Ucraina. Alla luce degli ultimi avvenimenti stiamo valutando la possibilità di azioni da intraprendere come Ue e le conseguenze che queste avrebbero nelle relazioni con il paese. La situazione in Ucraina è peggiorata, ed è responsabilità del governo nazionale risolvere questa crisi e avviare un dialogo con la società civile. Se le autorità ucraine non si comportano in modo idoneo, se c’è una sistematica violazione dei diritti umani, e se l’Ucraina mette a repentaglio la vita dei propri cittadini, allora dobbiamo riconsiderare le nostre relazioni con l’Ucraina”, è quanto affermato dal presidente della Commissione europea, Josè Manuel Barroso, nel corso di una conferenza stampa a Bruxelles.

 

Scrivi una replica

News

Brexit, Bruxelles: «Londra deve chiarire le proprie intenzioni»

«Continuiamo a seguire molto da vicino il dibattito parlamentare nel Regno Unito». Lo ha detto il portavoce della Commissione europea, Margaritis Schinas, intervenendo dopo l’intervento…

22 Gen 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

L’antisemitismo preoccupa il 58% degli italiani

Il 58% degli italiani si dice preoccupato dall’antisemitismo. Lo rivela l’ultimo Eurobarometro presentato oggi, martedì 22 gennaio 2019, dalla Commissione europea al al museo ebraico…

22 Gen 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Savona: «Parlare di manovra correttiva è una malattia mentale»

«Torna una fissazione, quella che io considero una malattia mentale e cioè che occorra fare una manovra correttiva». Lo ha detto il ministro degli Affari…

22 Gen 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bankitalia: «In calo i prestiti alle imprese»

«La domanda di prestiti da parte delle imprese registrerebbe una lieve contrazione nel primo trimestre del 2019 mentre quella da parte delle famiglie continuerebbe a…

22 Gen 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia