Legge elettorale, Renzi: “Non temo i franchi tiratori” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Legge elettorale, Renzi: “Non temo i franchi tiratori”

Intervenendo a La Telefonata di Belpietro il segretario del Partito Democratico, Matteo Renzi, ha spiegato di non temere i franchi tiratori del Pd sulla legge elettorale. “Sul Pd sono sereno – ha detto -, è un partito in cui si discute moltissimo ma quando si prende una decisione si mantiene”.
Riferendosi poi a quanto successo mercoledì nell’aula di Montecitorio, per Renzi “i Grillini anziché cercare di lavorare per il bene dell’Italia hanno trasformato il Parlamento in un gigantesco ring per bloccare la democrazia.
Sono anni – spiega poi Renzi tornando alla legge elettorale – che i politici parlano, discutono e non stringono, stavolta in poco più di un mese si è fatto un accordo vero su un bel pacchettino di riforme e ora sono alla prova dell’aula ma non sono preoccupato. I parlamentari devono dare prova della capacità di decidere. E’ normale che i partiti piccoli non apprezzino questa legge ma agli italiani non interessa se un partito piccolo o grande abbia una poltrona in più o meno ma interessa se le cose vengono realizzate. In questi anni le cose non sono state realizzate per colpa di alcuni politici ma anche perché c’è un sistema istituzionale frammentato e arzigogolato in cui ciascun piccolo partito aveva potere di veto. Tutti speriamo che chi viene eletto mantenga gli impegni, questa legge elettorale dà garanzie che alla fine delle elezioni uno abbia vinto, non succederà più che la sera tutti dicano abbiamo vinto noi o non abbiamo perso. Insieme a Berlusconi ho fatto l’accordo sulle regole per non andarci al governo”.
Con Forza Italia abbiamo fissato una data: entro il 15 febbraio ci sarà un testo condiviso per superare il Senato e rivedere i poteri delle Regioni. Abbiamo dimostrato nell’accordo fatto con Forza Italia che sulle regole siamo persone serie e andiamo avanti insieme proprio perché non vogliamo governare insieme”.

 

Scrivi una replica

News

Bankitalia: «Rivista al ribasso la crescita prevista per il 2019: possibile recessione tecnica»

«In Italia, dopo che la crescita si era interrotta nel terzo trimestre, gli indicatori congiunturali disponibili suggeriscono che l’attività potrebbe essere ancora diminuita nel quarto».…

18 Gen 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Banca Carige, la Commissione europea ha approvato il piano del governo per garantire i bond

Lo schema elaborato dal governo, per garantire i bond emessi da Banca Carige e per aiutarlo a raccogliere i fondi di cui necessita, è stato…

18 Gen 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Maturità 2019, rese note le materie per la prova multidisciplinare

Nella seconda prova scritta della maturità 2019, debutta la prova multidisciplinare: al liceo classico sono previsti, infatti, Latino e Greco; Matematica e Fisica allo Scientifico.…

18 Gen 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mattarella: «Giusto riflettere sull’austerità»

Le recenti dichiarazioni del presidente della Commissione europea, Jean Claude Juncker, sull’eccessiva austerità negli anni della crisi del debito nell’Eurozona «hanno stimolato alcune riflessioni che…

18 Gen 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia