La produzione italiana di autoveicoli | T-Mag | il magazine di Tecnè

La produzione italiana di autoveicoli

mercato_autoNel 2015 la produzione italiana di autoveicoli è cresciuta del 45%, trainando la crescita dell’intera produzione industriale del nostro Paese (+1% nel corso dell’anno). Secondo l’Anfia – Associazione nazionale filiera industria automobilistica – le unità prodotte hanno superato il milione, mettendo a segno un risultato che non si vedeva dal 2008.
In particolare stiamo parlando di 1,014 milioni di veicoli prodotti, di cui 663 mila autovetture (il 65% in più rispetto al 2014), 317mila veicoli commerciali (+17%) e 33.700 veicoli industriali (+32%). Certo, come sottolineato dall’Anfia, per la produzione di autovetture sarà dura eguagliare il record storico del 2007, pari a 911mila unità prodotte, ma la performance del 2015 batte comunque di gran lunga il minimo storico realizzato nel 2013, 388mila unità, e di qualche misura anche la media dell’ultimo decennio, pari a 609mila unità.
Al di sopra dei risultati del 2007 si sono invece attestati i volumi di autovetture prodotte in Italia e destinate al mercato estero. Ad oggi il 58% delle auto, l’84% dei veicoli commerciali e il 64% di quelli industriali viene prodotto per essere esportato.
Ma ad alimentare la produzione di autoveicoli è stata anche la domanda interna: secondo il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, nel 2015 le immatricolazioni di auto nuove sono state 1,575 milioni, il 16% in più rispetto al 2014.
Osservando i dati più da vicino si nota un aumento del 18,3% per le immatricolazioni di auto italiane, a 448mila unità per una quota sul totale delle immatricolazioni del 28,5%: il 61% di queste è stato prodotto in Italia.
Anche il comparto delle parti e degli accessori (esclusi gli pneumatici) è stato interessato da una dinamica positiva. Nel 2015 la produzione ha, infatti, riportato una crescita del 10,7%, mentre un +15,7% è stato registrato per gli ordinativi e un +13,4% per il fatturato (per ordinativi e fatturato il periodo di riferimento è gennaio-novembre).

 

Scrivi una replica

News

Eurozona, a giugno indice Pmi in aumento rispetto al mese precedente

A giugno attività economica dell’Eurozona in crescita, trainata dai servizi. Lo sostiene il sondaggio Pmi curato da IHS Markit. L’indice preliminare composito – che unisce…

22 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Dazi, Boccia (Confindustria): «Fanno del male all’Italia e all’Europa»

«Siamo un Paese ad alta vocazione di export e quindi i dazi fanno del male all’Italia e all’Europa. Ecco perché su questo aspetto dobbiamo essere…

22 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Francia, nel primo trimestre il Pil rallenta a +0,2%

Nel primo trimestre 2018, il Prodotto interno lordo della Francia è cresciuto dello 0,2%, in rallentamento rispetto al trimestre precedente (+0,7%). Lo rende noto l’INSSE,…

22 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Di Maio: «Spero che settimana prossima possa partire il decreto dignità»

«Spero che la settimana prossima possa partite il decreto dignità». Lo ha affermato Luigi Di Maio arrivando al congresso Uil. «La norma eliminerà la burocrazia…

22 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia