I numeri delle Agromafie in Italia | T-Mag | il magazine di Tecnè

I numeri delle Agromafie in Italia

Agroalimentare-2Sono ben 26.200 i terreni che in Italia sono in mano ad individui condannati in via definitiva per reati come l’associazione a delinquere di stampo mafioso o la contraffazione.
Un numero elevatissimo – spiega la Coldiretti nel Rapporto Agromafie, realizzato in collaborazione con Eurispes e Osservatorio sulla criminalità nell’agricoltura e sul sistema agroalimentare – reso possibile dalle difficoltà italiane legate ai tempi e alla confusione che girano intorno alle procedure di confisca e riassegnazione.
La quota maggiore di questi terreni si trova nel Sud d’Italia, con in testa la Sicilia (il 53,5%) e a seguire Calabria (con il 17,6%), Puglia (9,5%) e Campania (8%). Quote inferiori di terreni confiscati sono state registrate invece in Sardegna, con il 2,3%; in Lombardia, 1,6%; Basilicata, 1,5%; e in Piemonte (1,3%), mentre tutte le altre regioni si piazzano sotto l’1%.
Ma questo è solo uno degli scenari che emergono dal Rapporto. Secondo l’analisi, le associazioni mafiose e camorristiche – attraverso le truffe, le estorsioni, il riciclaggio, l’usura, la contraffazione, la minaccia, la violenza e l’appropriazione indebita di attrezzatura e mezzi agricoli – gestiscono un vero e proprio business che ha generato nel solo 2015 ben 16 miliardi di euro, danneggiando gravemente non solo la concorrenza onesta e il libero mercato legale, ma anche l’immagine del Made in Italy stesso, mettendo sul mercato prodotti – in molti casi – di bassa qualità. Sostanzialmente le Agromafie sottraggono all’agroalimentare italiano una cifra compresa tra i 20 ed i 25 miliardi di euro l’anno.

 

Scrivi una replica

News

Sicilia, Minniti: “L’Osce non monitora elezioni a livello locale”

“Le missioni dell’OSCE vengono solitamente predisposte in occasione dei maggiori appuntamenti elettorali parlamentari o presidenziali e non per le elezioni di livello locale”. Lo ha…

18 Ott 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bankitalia, Renzi: “Occorre scrivere una pagina nuova”

“La nostra mozione di ieri spiega con forza che c’è bisogno di scrivere una pagina nuova”. Lo ha detto il segretario del Partito democratico, Matteo…

18 Ott 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Lavoro, Draghi: “Il Jobs Act ha creato quasi mezzo milione di occupati”

“Gli incentivi fiscali hanno dimostrato di essere in grado di aumentare l’efficacia delle riforme”. Lo ha detto il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi,…

18 Ott 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mercato immobiliare, gli stranieri “sono in prima fila nella ricerca di una casa da acquistare”

“Gli stranieri sono in prima fila nella ricerca di una casa da acquistare. Si stima che almeno un milione di persone, in affitto o in…

18 Ott 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia