Mercato digitale in crescita anche nel 2016 | T-Mag | il magazine di Tecnè

Mercato digitale in crescita anche nel 2016

firma digitaleIl mercato digitale sembra aver finalmente ingranato la marcia giusta e, dopo aver invertito la rotta nel 2015, durante l’anno in corso si potrebbe verificare un’accelerazione della crescita. E’ quanto stima Assinfrom in un’analisi, in cui spiega che la chiave di volta è senza dubbio la trasformazione digitale, un fattore che fino ad oggi era riuscito solo a limitare la caduta del settore.
Nel 2015 il mercato digitale, nel complesso, ha messo a segno un +1% arrivando a toccare i 64,908 milioni di euro. L’anno precedente il settore aveva invece registrato un -1,4% (a 64,234 milioni di euro) e un -4,4% nel 2013 (a 68,141 milioni di euro).
Guardando più da vicino si nota come la crescita maggiore abbia interessato la voce Contenuti e Pubblicità Digitali, con un +8,6%, dopo il +8,5% del 2014 e il +5,6% del 2013. Al contrario, quella Servizi di rete Tlc, continua a perdere quota, segnando comunque un rallentamento della caduta: dal -10,2% del 2013 si è passati al -7,1% del 2014 e al -2,4% dello scorso anno.
Continua invece a crescere il comparto software e soluzioni ICT, realizzando una crescita del 4,7% nel 2015, dopo il +4,2% dell’anno precedente e il +2,7% del 2013. Per i Servizi Ict e il comparto Dispositivi e Sistemi si registra un’inversione di tendenza: per il primo, nel 2015 si è registrato un +1,5% contro il calo 0,3% del 2014 e il -2,7% del 2013. Per il comparto Dispositivi e sistemi lo scorso anno si è invece registrato un +0,6% dopo il -0,1% dell’anno precedente e il -2,3% del 2013.
Come anticipato, un ruolo fondamentale per la ripresa dell’intero settore lo sta giocando la trasformazione digitale. La stessa Assinform, analizzando i dati, indica una decelerazione delle componenti “più tradizionali e l’accelerazione di quelle più legate alla digital transformation dei modelli produttivi (processi aziendali e di filiera), di approvvigionamento e vendita e di business intelligence, e anche dei modelli di consumo”. Un esempio: il mercato dell’Iot (internet of things) è cresciuto di oltre il tredici punti percentuali sia nel 2014 che nel 2015. Crescite notevoli hanno interessato anche il mercato del Cloud Computing: +20,9% nel 2014 e +28,7% lo scorso anno.
Nel 2016 le performance del settore potrebbero migliorare ulteriormente. Il mercato, in generale, dovrebbe crescere dell’1,5%. Per la voce Contenuti e Pubblicità Digitali si ipotizza un +7,5%, per quella Servizi Itc un +2,3%, per Software e soluzioni ICT un +4,3% e un +0,8% per i Dispositivi e i sistemi. Per i Servizi di rete Tlc, Assinform, prevede un ulteriore calo dell’1,5%.

 

Scrivi una replica

News

Eurozona, a giugno indice Pmi in aumento rispetto al mese precedente

A giugno attività economica dell’Eurozona in crescita, trainata dai servizi. Lo sostiene il sondaggio Pmi curato da IHS Markit. L’indice preliminare composito – che unisce…

22 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Dazi, Boccia (Confindustria): «Fanno del male all’Italia e all’Europa»

«Siamo un Paese ad alta vocazione di export e quindi i dazi fanno del male all’Italia e all’Europa. Ecco perché su questo aspetto dobbiamo essere…

22 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Francia, nel primo trimestre il Pil rallenta a +0,2%

Nel primo trimestre 2018, il Prodotto interno lordo della Francia è cresciuto dello 0,2%, in rallentamento rispetto al trimestre precedente (+0,7%). Lo rende noto l’INSSE,…

22 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Di Maio: «Spero che settimana prossima possa partire il decreto dignità»

«Spero che la settimana prossima possa partite il decreto dignità». Lo ha affermato Luigi Di Maio arrivando al congresso Uil. «La norma eliminerà la burocrazia…

22 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia