La banda larga per la crescita | T-Mag | il magazine di Tecnè

La banda larga per la crescita

banda_largaIl presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha annunciato che ad aprile il governo sarà pronto con il primo bando sulla banda ultra-larga. “Sarà il primo di una serie di bandi con i quali portare a tutti i cittadini entro il 2020 la connessione Internet ad alta velocità”, ha concluso il premier.
Il governo intende garantire a tutti i cittadini una connessione Internet ad almeno 30 Mbps (banda larga ad alta velocità) e assicurare all’85% della popolazione la banda ultra-larga (100 Mbps) entro il 2020, colmando il gap che divide l’Italia dal resto dei suoi partner europei.
Secondo il Digital Economy and Society Index 2016 (DESI) – ovvero l’indice che valuta lo stato di avanzamento dei Paesi dell’UE verso un’economia e una società digitali attraverso cinque indicatori (connettività, capitale umano, utilizzo di internet, integrazione della tecnologia digitale e servizi pubblici digitali) – l’Italia è agli ultimi posti delle graduatorie che classificano i 28 membri dell’Unione europea in base alla diffusione sul proprio territorio della banda larga ad alta velocità e della banda ultra-larga. Un ritardo che probabilmente non è più sostenibile.
Alcuni studi, che hanno provato a quantificarne l’impatto economico, sostengono che una maggiore diffusione della banda larga garantisce enormi benefici. Un dossier della Ericsson, condotto in collaborazione con Arthur D. Little e la Chalmers University of Technology e che ha preso in esame trentatré Paesi dell’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo economico (OCSE), stima che il raddoppio della velocità di connessione a banda larga genera un aumento del Prodotto interno lordo (PIL) dello 0,3%, pari a 126 miliardi di dollari.
Inoltre, sempre secondo le stime della Ericsson e di Little, ogni aumento del 10% del tasso di penetrazione della banda larga garantisce una crescita aggiuntiva del PIL dell’1% e consente la creazione di ottanta nuovi posti di lavoro.

 

Scrivi una replica

News

Manovra, Di Maio: «Attingeremo un po’ al deficit»

«Si attinge ad un po’ di deficit per poi far rientrare il debito l’anno dopo o tra due anni, tenendo i conti in ordine e…

19 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Fisco, Conte: «La pace fiscale si farà: è imprescindibile»

«La pace fiscale si farà: è imprescindibile». Lo ha detto il primo ministro italiano, Giuseppe Conte, in un’intervista a La Verità. «Così come, con gradualità,…

19 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Di Maio: «Ho piena fiducia in Tria»

«Ho piena fiducia nel ministro dell’Economia Giovanni Tria per quello che sta facendo e ho piena fiducia nel gioco di squadra che stiamo facendo come…

19 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coree, Trump: «Kim ha accettato la chiusura dei siti nucleari e dei test missilistici»

«Il leader nordcoreano Kim Jong-un ha accettato la visita di ispettori e la chiusura permanente dei siti nucleari e di test missilistici». È quanto postato…

19 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia