Stati Uniti, il 63% degli americani giustifica la tortura sui presunti terroristi | T-Mag | il magazine di Tecnè

Stati Uniti, il 63% degli americani giustifica la tortura sui presunti terroristi

Il 63% dei cittadini statunitensi sostiene che la tortura può essere giustificata per estrapolare informazioni da presunti terroristi. Lo rileva un sondaggio Reuters/Ipsos, sottolineando che si tratta di una percentuale simile a quella rilevata da un precedente sondaggio di Amnesty International in Paesi come la Nigeria, dove gli attentati terroristici sono frequenti, e il Kenya. Secondo la rilevazione, condotta on-line tra il 22 e il 28 marzo su un campione di 1.976 americani, solo il 15% degli intervistati sostiene che la tortura non deve essere “mai” utilizzata.

 

Scrivi una replica

News

Brexit, May: «Nessun accordo è meglio di un cattivo accordo»

«Nessun accordo è meglio di un cattivo accordo». Così la premier britannica Theresa May ha spiegato in un intervento da Downing Street, l’indomani della bocciatura…

21 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Rai, Cda nomina nuovamente Marcello Foa presidente

Il cda della Rai ha dato l’ok a maggioranza alla nomina di Marcello Foa quale presidente della tv pubblica. Foa ha ottenuto quattro voti favorevoli.…

21 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Tanzania, traghetto si ribalta: oltre 100 morti

Tragedia in Tanzania dove un traghetto si è ribaltato con a bordo oltre 400 persone. Al momento sono stati recuperati 100 cadaveri, ma si teme…

21 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ponte Morandi, Toninelli: «Il decreto è pronto, nelle prossime ore verrà pubblicato»

Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, ha dichiarato che il decreto sul ponte Morandi è pronto e verrà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale…

21 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia