Lavoro, Inps: “Si arresta l’effetto degli incentivi” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Lavoro, Inps: “Si arresta l’effetto degli incentivi”

Nel primo trimestre dell’anno si arresta l’effetto degli incentivi e della decontribuzione con la legge di stabilità e Jobs Act. Questi i dati che emergono dallo studio dell’Osservatorio sul precariato diffuso dall’INPS, l’Istituto nazionale per la previdenza sociale. Le assunzioni attivate dai datori di lavoro privati sono state complessivamente 1.188.000 con un calo di 176.000 unità rispetto allo stesso periodo del 2015 (-12,9%). Il rallentamento ha interessato essenzialmente i contratti a tempo indeterminato: -162.000 pari a -33,4% sul primo trimestre del 2015, un calo, secondo l’INPS da ricondurre al forte incremento delle assunzioni a tempo indeterminato registrato nel 2015 in corrispondenza dell’introduzione degli incentivi legati all’esonero contributivo triennale. Importante anche l’analisi che riguarda i nuovi contratti, ovvero il saldo tra assunzioni e cessazioni. Frena, infatti, la crescita dei nuovi rapporti di lavoro. Per il trimestre gennaio-marzo 2016 si registra un saldo, tra assunzioni e cessazioni, pari a +241.000, inferiore a quello del corrispondente trimestre del 2015 (+326.000). Questa differenza, rileva l’INPS, è totalmente attribuibile alle posizioni di lavoro a tempo indeterminato. Nel primo trimestre del 2016, infatti, il saldo positivo dei contratti a tempo indeterminato è pari a 51.087, in calo del 77% rispetto ai 224.929 contratti stabili dei primi tre mesi 2015. Continua il boom dei voucher. Nel primo trimestre dell’anno ne sono stati venduti 31,5 milioni, destinati al pagamento delle prestazioni di lavoro accessorio, del valore nominale di 10 euro, con un incremento, rispetto al primo trimestre 2015, pari al +45,6%. Nel 2015, la crescita dell’utilizzo dei voucher, rispetto al 2014, era stata pari al 75,4%.

 

Scrivi una replica

News

Istat: «Export in calo dello 0,1% ad aprile»

«Ad aprile 2018 si stima un lieve aumento congiunturale sia per le esportazioni (+0,1%) sia per le importazioni (+0,7%). La lieve crescita congiunturale dell’export è…

18 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Colombia, presidenziali al centrodestra: vince Duque

Le elezioni presidenziali in Colombia sono state vinte dal candidato di centrodestra Ivan Duque, che ha ottenuto il 54% dei voti. Il suo rivale Gustavo…

18 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Giappone, sisma di magnitudo 6.1 a Osaka: tre morti e 100 feriti

un terremoto di magnitudo 6.1 ha fatto tremare il Giappone nell’area di Osaka. Il sisma ha provocato tre vittime e 100 feriti.…

18 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Petrolio: Wti a 63,91 dollari al barile e Brent a 72,9 dollari

All’avvio dei mercati asiatici il greggio texano Wti è stato scambiato a 63,91 dollari al barile mentre il Brent è stato scambiato a 72,9 dollari.…

18 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia