Droni, un mercato in forte ascesa | T-Mag | il magazine di Tecnè

Droni, un mercato in forte ascesa

di Umberto Schiavella

droneUefa 2016 sarà il primo campionato Europeo di calcio in cui saranno adottati provvedimenti anti drone. Le misure sono state adottate in via di prevenzione, non esistono reali minacce o allarmi terroristici, ma vista la proliferazione di questi gadget volanti e i recenti casi di incidenti, tra tutti quello accaduto allo sciatore austriaco Marcel Hischer lo scorso dicembre sfiorato da un drone caduto sulla pista durante una gara di discesa libera, le autorità francesi non vogliono correre rischi. Per questo motivo, durante tutte le partite e gli eventi dell’Europeo, saranno istituite delle no-fly zone, inoltre la polizia sarà dotata di un sofisticato sistema per prevenire l’uso dei droni nelle aree considerate sensibili con l’obiettivo non di abbatterli, il che costituirebbe di per sé un pericolo, ma di prenderne il controllo per allontanarli. Il fenomeno dei droni sta raggiungendo il suo culmine e già si parla di come contrastarli o, addirittura di abbatterli. La polizia danese sta addestrando delle aquile reali per dare la caccia ai piccoli velivoli senza pilota, alcuni droni sono in grado di sparare delle reti per catturare i droni ficcanaso, suoni, laser e disturbatori di onde radio possono essere usati per abbattere un drone, oppure, come successo qualche settimana fa in Russia durante una rievocazione storica, basta una lancia e una buona mira per abbattere un drone troppo curioso.

Un mercato in costante crescita
Solo in Italia nel 2015 l’industria dei droni ha fatturato 350 milioni di euro, mentre a livello globale, secondo le recenti stime di ABI Research, entro il 2019 varrà oltre 8,4 milioni di dollari. Solo lo scorso anno sono stati investiti in start-up legate allo sviluppo e alla produzione di droni ben 450 milioni di dollari, il 300% in più rispetto all’anno precedente. Colossi come Qualcomm e Intel hanno annunciato investimenti per 2,3 miliardi di dollari nel corso del 2016 e, sembra, che anche la Apple si stia interessando a questo fervido mercato. Le previsioni parlano per i prossimi anni di una crescita del 19% annuo per il mercato dei droni civili e del 5% annuo per quelli militari. La società di ricerca GfK, dopo aver inserito i droni nel suo report Tech Trends dedicato alle dieci tecnologie più importanti del 2016, ha stilato una ricerca che mostra come, anche in Italia, ci troviamo difronte ad un mercato, quello consumer e pro-sumer, in forte ascesa. Sono stati analizzati i droni con le seguenti caratteristiche: senza pilota che possono rotolare, volare, nuotare, ecc., telecomandati o con modalità esterna di controllo (app su smartphone o tablet), con macchina fotografica o video camera o con un pannello per fissare dispositivi di questo tipo da utilizzare per scopi di ricerca e/o esplorazione. Sono stati esclusi dalla rilevazione della società di ricerca i droni utilizzati per scopi agricoli, militari, quelli che necessitano di un’autorizzazione al decollo da parte delle autorità e quelli con un prezzo superiore ai 40.000 euro. Siamo in presenza di un settore molto attivo con circa 100 mila pezzi venduti nel corso dell’anno solo in Italia. A partire da gennaio 2015 ad oggi, la penetrazione distributiva dei droni ha registrato una crescita continua con una distribuzione numerica passata dal 3% al 18%. Nel mese di dicembre è stato raggiunto il picco di vendite, complice il periodo natalizio, con oltre 2.000 punti vendita che hanno venduto almeno un drone. Sempre nel corso del 2015, la maggior parte dei droni è stata venduta attraverso i canali di vendita tradizionali, l’85%, mentre l’online si attesta intorno al 15%, segno che si tratta ancora di una novità e prima di procedere all’acquisto bisogna vederlo dal vivo, testarlo. Per quanto riguarda le fasce di prezzo il 90% del quantitativo venduto è costituito da prodotti con un costo inferiore ai 400 euro, mentre circa il 34% del valore viene originato dalla vendita di droni con un prezzo superiore ai 500 euro.

Diversi tipi di droni
I dispositivi in grado di volare sono i più venduti in assoluto, l’84% delle vendite totali, ma sono in crescita anche i cosiddetti Terrestrial Drones, ossia quei dispositivi dotati di ruote per uso terrestre, i Water Usage Drones, quelli che possono navigare sopra o sotto l’acqua e i droni con la funzionalità Follow me, quelli che usano la tecnologia GPS per seguire e riprendere il proprio pilota che oggi rappresentano il 40% del valore dell’intero comparto. Un mercato molto interessante, soprattutto per la Cina, il paese più attivo nella produzione di droni. I droni più diffusi al mondo, quelli della serie Phantom, sono prodotti proprio da un’azienda cinese, la DJI, nata nel 2005 e diventata nel giro di pochi anni il leader incontrastato del mercato mondiale dei veicoli senza pilota. Un dominio fino a poco tempo fa incontrastato, ma che ora è insidiato da altre aziende cinesi i cui prodotti, per caratteristiche e prezzi sono gli unici in grado di competere con i droni della DJI.

 

Scrivi una replica

News

Tria: «Il Governo non mette in discussione l’euro»

«La linea del Governo è che l’euro non è in discussione». Lo ha detto Giovanni Tria, ministro dell’Economia, a chi gli chiedeva quale fosse la…

21 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

S&P: «Il mercato dei bond verdi è cresciuto dell’85% nel 2017»

Michael Wilkins, managing director sustainable finance di Standard & Poor’s, ha sottolineato, nel corso dell’Italian sustainable finance & investments conference, che «il mercato globale dei…

21 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, Juncker: «Theresa May è un partner negoziale affidabile»

«La premier britannica Theresa May è un partner negoziale affidabile per il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker». Lo ha detto lo stesso Jean-Claude Juncker,…

21 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Nato: «Non è scontato il legame tra l’Ue e gli Usa»

«I legami fra Europa e Nord America vanno difesi nell’interesse della sicurezza dell’Occidente, ma non sono scontati. Non è inciso sulla pietra che il legame…

21 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia