Mogherini: “Nessun Paese può diventare membro Ue se introduce la pena di morte” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Mogherini: “Nessun Paese può diventare membro Ue se introduce la pena di morte”

“Nessun Paese può diventare membro della Ue se introduce la pena di morte”. Lo ha detto l’Alto rappresentate dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza, Federica Mogherini, commentando le recenti dichiarazioni del presidente turco, Recep Tayyip Erdoğan, che ha ipotizzato la possibilità di reintrodurre la pena di morte in Turchia. Ankara, ha osservato Mogherini, “fa parte del Consiglio d’Europa e in quanto tale è legata alla Convezione sui diritti umani”. “Siamo stati i primi a sottolineare la necessità di proteggere le istituzioni democratiche, ma non ci sono scuse per allontanare il Paese dai diritti fondamentali e dallo Stato di diritto”, ha concluso Mogherini.

 

Scrivi una replica

News

Dl sicurezza e immigrazione, Salvini: «Non lediamo nessun diritto fondamentale»

«Non lediamo nessuno diritto fondamentale: se entri a casa mia e spacci ti accompagno da dove sei arrivato». Lo ha detto il ministro dell’Interno, Matteo…

24 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Di Maio: «A breve la “manovra del popolo” che gli ultimi e fa la guerra ai potenti»

Quella a cui sta lavorando il governo è «la “manovra del popolo”» che «aiuta gli ultimi e fa la guerra ai potenti». Lo ha scritto…

24 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Governo, il Cdm ha approvato il decreto sicurezza e immigrazione

Il Consiglio dei ministri ha approvato, dopo circa un’ora di discussione, il decreto immigrazione e sicurezza. «Decreto Sicurezza, alle 12.38 il Consiglio dei ministri approva…

24 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Lavoro, Di Maio: «I giornali cercano di imputare al nostro governo i disastri di Renzi»

«Oggi tutti i giornali si rendono conto dei casini che il Pd ha combinato con il Jobs Act perché presto scadrà la cassa integrazione per…

24 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia