Istat: “A giugno export in aumento dello 0,3% su base mensile” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Istat: “A giugno export in aumento dello 0,3% su base mensile”

“A giugno 2016, rispetto al mese precedente, le esportazioni presentano un lieve incremento (+0,3%) mentre le importazioni risultano in diminuzione (-0,5%). Il surplus commerciale (+3.462 milioni) è ampiamente superiore a quello dello stesso mese del 2015 (+2.052 milioni)”. Lo rende noto l’ISTAT, l’Istituto nazionale di statistica, attraverso la diffusione di un comunicato stampa.
“Il lieve incremento congiunturale delle vendite verso i paesi extra Ue è – prosegue la nota – ascrivibile ai beni strumentali (+2,9%, in presenza di importanti vendite di mezzi di navigazione marittima) e, in misura minore, all’energia (+11,5%). Le vendite di beni intermedi (-3,5%) e di beni di consumo non durevoli (-1,0%) sono in calo.
Dal lato dell’import, il calo congiunturale interessa i beni strumentali (-4,0%) e, in misura meno intensa, i beni intermedi (-0,9%) e i beni di consumo non durevoli (-0,5%). Gli acquisti di beni di consumo durevoli (+3,1%) e di energia (+2,4%) sono in espansione.
Nell’ultimo trimestre, la dinamica congiunturale dell’export verso i paesi extra Ue si conferma in espansione (+2,9%) ed estesa a tutti i raggruppamenti principali di beni, esclusi i beni di consumo durevoli (-0,4%). I beni di consumo non durevoli (+4,6%), l’energia (+4,3%) e i beni intermedi (+3,7%) registrano una crescita rilevante.
Nello stesso periodo, l’incremento congiunturale dell’import (+2,4%) è ascrivibile all’energia (+11,2%) e ai beni strumentali (+6,6%). Il calo dei beni di consumo durevoli (-3,8%) e dei beni intermedi (-2,6%) è marcato.
La contrazione mensile delle esportazioni su base annua (-2,8%) è – rileva l’Istituto nazionale di statistica – determinata dall’energia (-49,4%) e, in misura minore, dai beni intermedi (-4,5%) e dai beni di consumo durevoli (-7,3%). Contrastano la tendenza decrescente delle esportazioni le vendite di beni di consumo non durevoli (+5,9%) e di beni strumentali (+1,7%).
Il forte calo tendenziale delle importazioni (-13,0%) coinvolge tutti i comparti. Particolarmente intensa è la diminuzione dell’energia (-28,5%). I beni intermedi (-9,4%), i beni strumentali (-8,8%) e i beni di consumo (-4,7%) registrano una diminuzione più contenuta della media.
Nel primo semestre 2016 entrambi i flussi commerciali presentano un calo tendenziale, più sostenuto per le importazioni (-8,8%) che per le esportazioni (-3,9%). Al netto della componente energetica, la flessione di entrambi i flussi è molto meno marcata (-0,9% per le importazioni, -1,8% per le esportazioni).
Nel primo semestre 2016 il saldo con i paesi extra Ue è pari a +16,5 miliardi a fronte di +13,1 miliardi registrati nello stesso periodo del 2015. Si riduce l’avanzo nell’interscambio di prodotti non energetici che passa da +29,5 miliardi nel 2015 a +28,4 miliardi nel 2016.
A giugno 2016 aumentano le vendite di beni verso il Giappone (+17,0%), Russia (+5,1%) e paesi ASEAN (+5,0%). Paesi MERCOSUR (-18,2%), Turchia (-12,6%), Stati Uniti (-6,8%) e paesi OPEC (-3,5%) segnano un decremento delle esportazioni.
Le importazioni da Russia (-46,4%), Svizzera (-14,1%), paesi ASEAN (-10,1%), Cina e Stati Uniti (entrambi -6,1%) sono in calo, mentre – conclude l’ISTAT – gli acquisti dalla Turchia (+21,8%) registrano una crescita sostenuta”.

 

Scrivi una replica

News

Governo, Sergio Mattarella convoca Giuseppe Conte al Quirinale alle 17.30

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha convocato per le ore 17.30 di oggi, al Palazzo del Quirinale, il Prof. Giuseppe Conte. Lo comunica l’ufficio…

23 Mag 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Conti Italia, Commissione Ue: «Ampiamente in linea con il braccio preventivo del Patto di stabilità»

«L’analisi del debito per l’Italia suggerisce che la regola del debito è rispettata e che il Paese è ampiamente in linea con il braccio preventivo…

23 Mag 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mafia, Mattarella: «La civiltà, la legalità e la Costituzione avranno la meglio»

«La mafia verrà sconfitta». Così il capo dello Stato, Sergio Mattarella, intervenendo in occasione del 26/o anniversario della strage di Capaci, nella quale perse la…

23 Mag 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Governo, Di Maio: «Conte rimane il nostro candidato premier»

Lega e Movimento 5 stelle non cambiano idea su Giuseppe Conte, l’uomo indicato come possibile presidente del Consiglio al capo dello Stato, Sergio Mattarella. Lo…

23 Mag 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia