Giù del 5,88% i trasferimenti di veicoli usati | T-Mag | il magazine di Tecnè

Giù del 5,88% i trasferimenti di veicoli usati

mercato_autoA luglio il mercato delle auto ha registrato un forte rallentamento nella crescita tendenziale delle immatricolazioni. Mentre nei mesi precedenti le registrazioni di auto crescevano ad un tasso mediamente superiore al 10% (in alcuni casi anche oltre il 20%), il mese appena finito ha riportato un lieve +2,86%.
Secondo quanto riportato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, la motorizzazione civile nel settimo mese dell’anno ha immatricolato 136.275 auto nuove, appunto il 2,86% in più rispetto allo stesso mese dello scorso anno. A luglio 2015 le immatricolazioni furono infatti 132.485.
Nonostante questo ultimo rallentamento, nell’arco dei primi sette mesi dell’anno le immatricolazioni totali sono state 1.179.068 riportando comunque una crescita a doppia cifra rispetto al periodo gennaio-luglio del 2015: +17,10%.
Per quanto riguarda il mercato dell’usato, il MIT segnala una contrazione dei trasferimenti di proprietà. La variazione è infatti stata di -5,88 punti percentuali, passando dai 406.614 trasferimenti del luglio 2015 ai 382.689 dello stesso mese di quest’anno. Rimane tuttavia elevato il divario tra le vendite di auto nuove ed usate: nel mese di luglio 2016 il volume globale delle vendite (518.964 autovetture) ha interessato per il 26,26% vetture nuove e per il 73,74% vetture usate.
Nell’arco dei sette mesi, i passaggi di proprietà registrati dalla Motorizzazione sono stati 2.838.956, il 5,51% in più sul medesimo periodo dell’anno precedente, quando furono 2.690.806.

 

Scrivi una replica

News

Rifiuti, firmato protocollo d’intesa per un’azione urgente nella Terra dei fuochi

Firmato durante una riunione di governo a Caserta il protocollo d’intesa per un’azione urgente nella Terra dei fuochi, una vasta area tra le province di…

19 Nov 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Patuelli: «Uscire dall’euro sarebbe assolutamente una pazzia»

«Uscire dall’euro? Sarebbe assolutamente una pazzia, una devastazione economica. Non se ne parla più e ora si ragioni prospetticamente per usufruire dei vantaggi della moneta…

19 Nov 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Abi: «Uno spread Btp-Bund a 300 punti avrà un impatto negativo sui prestiti»

Uno spread Btp Bund a «300 punti non è coerente con i fondamentali dell’economia». Lo hanno detto i vertici dell’ABI, l’Associazione bancaria italiana, intervenendo nel…

19 Nov 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, Barnier: «Siamo ad un momento decisivo»

«Siamo ad un momento decisivo» per la Brexit. Lo ha detto il capo negoziatore della Commissione responsabile per la Brexit, Michel Barnier, intervenendo nel corso…

19 Nov 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia