Imprese: prosegue la stretta creditizia | T-Mag | il magazine di Tecnè

Imprese: prosegue la stretta creditizia

soldi-euroQuanto certificato recentemente dalla Banca d’Italia – nel 2015 è proseguito il recupero dei prestiti erogati alle imprese, trainato dai finanziamenti al settore manifatturiero – riguarda solo le imprese di dimensioni più grandi – l’indagine ha coinvolto quelle che impiegano oltre 20 addetti – mentre i piccoli imprenditori fanno i conti con una stretta creditizia ancora intensa. Secondo i dati contenuti nell’Osservatorio Credito Confcommercio sulle imprese del commercio, del turismo e dei servizi realizzato in collaborazione con Format Research e relativo al secondo trimestre del 2016, circa un’impresa su quattro, pur avendo bisogno di un finanziamento, ha evitato di rivolgersi agli istituti di credito.
I motivi di questa scelta sono molteplici: la scarsa fiducia nella situazione economica del Paese, il timore di vedere respinta la propria richiesta o perché l’imprenditore decide di ricorrere a fonti di finanziamento diverse da quelle garantite dalle banche.
Banche che infatti sono solitamente più propense a concedere il credito alle imprese di grandi dimensioni: secondo un rapporto elaborato da CER e EURES per Confesercenti, le imprese con almeno 20 addetti hanno ottenuto l’81% (pari a 14,8 miliardi di euro) dei prestiti complessivamente erogati nel corso del 2015, mentre il 18,9% è stato destinato alle imprese di dimensioni più piccole che hanno pagato più di altri la stretta creditizia in atto da diverso tempo a questa parte.
Confesercenti stima che, nel periodo compreso tra il 2011 e il 2015, i prestiti destinati alle imprese sono diminuiti del 20,9%, pari a circa 190 miliardi di euro in meno.

 

Scrivi una replica

News

Multa da 7 milioni di euro inflitta a Sky dall’Antitrust

L’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha multato l’emittente televisiva SKY per 7 milioni di euro, in seguito all’accertamento di due violazioni del Codice…

18 Feb 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Albania, si sono dimessi tutti i parlamentari del principale partito di opposizione

Il gruppo parlamentare del Partito democratico, principale formazione dell’opposizione albanese di centro destra guidata da Lulzim Basha, non farà più parte dell’Assemblea nazionale, il Parlamento…

18 Feb 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brasile, crollo diga: salgono a 169 le vittime

Peggiora il bilancio di vittime del crollo della diga di rifiuti minerali a Brumadinho, nel Minas Gerais, lo scorso 25 gennaio. Secondo l’ultimo aggiornamento dei…

18 Feb 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, scissione anti-Corbyn nel Labour

Sette deputati laburisti, favorevoli al referendum bis, hanno lasciato il partito. Ufficialmente la decisione è stata presa perché hanno accusato il leader Jeremy Corbyn di…

18 Feb 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia