Mercato del lavoro statico nel terzo trimestre 2016 | T-Mag | il magazine di Tecnè

Mercato del lavoro statico nel terzo trimestre 2016

Per il terzo trimestre consecutivo diminuisce la stima degli inattivi di 15-64 anni
di Redazione

Il dato che per primo risalta agli occhi è il tasso di disoccupazione, che per il quinto trimestre consecutivo si attesta all’11,6%. Altro aspetto importante è che il tasso di occupazione (nello stesso arco temporale) rimane stabile al 57,3%, tra i più bassi d’Europa, sintesi di una flessione per i 15-34enni (-0,3%), di una sostanziale stabilità per i 35-49enni (+0,1%) e di una lieve crescita per i 50-64enni (+0,2%).

worker

Il mercato del lavoro nel terzo trimestre 2016, così come descritto dall’Istat, mostra qualche luce e diverse ombre. Tra gli spunti positivi sicuramente la discesa del numero di inattivi. In verità nel mese di ottobre si è visto come, su base congiunturale, quest’ultimi siano aumentati di 82 mila unità, contribuendo alla diminuzione contestuale di occupati e disoccupati. Però, per il terzo trimestre consecutivo, diminuisce la stima degli inattivi di 15-64 anni, che sono -528 mila in un anno. La diminuzione dell’inattività, spiega l’Istat, è diffusa per genere, territorio e classe di età.
Nell’area dell’inattività – gli inattivi sono le persone che non fanno parte delle forze di lavoro, ovvero quelle che l’Istat non classifica come occupate o in cerca di occupazione – si osserva una diminuzione netta degli scoraggiati (coloro che ritengono di non riuscire a trovare un lavoro), sia nella componente maschile che in quella femminile.
Anche la zona grigia dell’inattività, che comprende le forze di lavoro potenziali (chi non cerca, ma disponibile; chi cerca, ma non disponibile), mostra dei cali nel terzo trimestre dell’anno rispetto allo stesso periodo del 2015. Considerando entrambe le componenti, maschi e femmine, la diminuzione è del 5,7%.
Per quanto riguarda il numero dei disoccupati, dopo quattro trimestri consecutivi di cali, la stima sale a due milioni 808 mila unità (+132 mila in un anno, +4,9%), con una crescita più marcata tra le donne (+98 mila contro +34 mila degli uomini). L’incremento viene rilevato al Centro (+41 mila) e soprattutto nel Mezzogiorno (+123 mila nel raffronto tendenziale) e coinvolge in particolare le persone in cerca di prima occupazione (+87 mila) e tra i giovani tra 25 e 34 anni (+93 mila, la classe di età più fragile come osservato analizzando i dati relativi al mese di ottobre). Il tasso di disoccupazione aumenta più per le donne, i giovani 25-34enni e i residenti nel Mezzogiorno.
La discrepanza tra uomini e donne è più sottile nella partecipazione al mercato del lavoro, così come in parte già confermato dal trend dell’inattività. Nella componente femminile, infatti, la crescita del tasso di occupazione è più marcata (+1,2% a +0,5%) e l’aumento del tasso di disoccupazione rispetto agli uomini (0,6% a 0,2%) è riconducibile proprio alla maggiore riduzione del tasso di inattività.

 

Scrivi una replica

News

Corea del Nord minaccia l’Onu: “Guerra nucleare potrebbe scoppiare in qualsiasi momento”

“Una guerra nucleare potrebbe scoppiare in qualsiasi momento”. È la minaccia lanciata dal vice ambasciatore della Corea del Nord all’Onu. “Finchè nessuno partecipa alle azioni…

17 Ott 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Lavoro, nel secondo trimestre tasso occupazione area Ocse al 67,8%

Nel secondo trimestre 2017, nell’area dei Paesi OCSE, il tasso di occupazione ha raggiunto il 67,8%, pari allo 0,2% in più rispetto al primo trimestre…

17 Ott 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Rosatellum 2.0, il 24 ottobre il testo approderà in Senato

Il 24 ottobre 2017, il Senato esaminerà la riforma elettorale, il cosiddetto Rosatellum 2.0, e il voto delle questioni pregiudiziali è stato fissato alle ore…

17 Ott 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mondiale Russia 2018, la Svezia sarà l’avversaria degli azzurri ai playoff

Sarà la Svezia l’avversaria dell’Italia al playoff per il Mondiale di Russia 2018. Gli azzurri giocheranno in trasferta la gara di andata, mentre il ritorno,…

17 Ott 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia