Il Consiglio d’Europa chiede all’Italia di introdurre con un’urgenza il reato di tortura | T-Mag | il magazine di Tecnè

Il Consiglio d’Europa chiede all’Italia di introdurre con un’urgenza il reato di tortura

Il comitato dei ministri del Consiglio d’Europa ha chiesto all’Italia di introdurre “con urgenza” il reato di tortura e trattamenti degradanti, assicurando che siano sanzionati adeguatamente e gli autori non possano più beneficiare restare impuniti. Il comitato dei ministri del Consiglio d’Europa ha ritenuto insufficienti le misure adottate dall’Italia per dare esecuzione alla sentenza di condanna della Corte europea dei diritti umani sul caso Cestaro (irruzione nella scuola Diaz durante il G8 di Genova) emessa il 7 aprile 2015. Il comitato dei ministri del Consiglio d’Europa ha sottolineato che un progetto di legge sulla materia è fermo in Parlamento, chiedendo alle “autorità” italiane “di agire con urgenza per finalizzare senza più attendere il processo legislativo per assicurare che la legge nazionale sanzioni tutte le forme di trattamento proibite dall’articolo 3 della convenzione europea dei diritti umani (proibizione assoluta di ricorrere a tortura e maltrattamenti inumani e degradanti) e che gli autori di tali atti non possano più beneficiare di misure incompatibili con la giurisprudenza della Corte”. Il Consiglio d’Europa non è un’istituzione dell’Unione europea.

 

Scrivi una replica

News

CsC: “Il Pil accelera ma pesa l’incertezza politica”

“L’Italia si accoda all’andamento positivo europeo: il Pil va meglio dell’atteso ed è in accelerazione”, ma “l’incertezza politica costituisce un freno al pieno dispiegarsi delle…

25 Mag 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: “Esportazioni extra Ue in calo del 4,9% ad aprile”

“Ad aprile 2017, rispetto al mese precedente, entrambi i flussi commerciali sono in contrazione, con una diminuzione più marcata per le esportazioni (-4,9%) che per…

25 Mag 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Assaeroporti: “Passeggeri in aumento nel mese di aprile +10,4% negli aeroporti italiani”

Secondo i dati diffusi da Assaeroporti, nel mese di aprile si è registrata una crescita del 10,4% dei passeggeri in transito negli aeroporti italiani, con…

25 Mag 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Gran Bretagna, Pil I trimestre rivisto al ribasso allo 0,2%

Il Prodotto interno lordo della Gran Bretagna per il primo trimestre 2017 è stato rivisto al ribasso a +0,2% dal +0,3% della stima precedente precedente,…

25 Mag 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia