Def, arrivano 4 indicatori del benessere. Italia primo Paese in Europa | T-Mag | il magazine di Tecnè

Def, arrivano 4 indicatori del benessere. Italia primo Paese in Europa

“Reddito medio disponibile, indice di diseguaglianza, tasso di mancata partecipazione al lavoro e emissioni di CO2 e di altri gas clima alteranti. Sono i quattro indicatori particolarmente significativi per la qualità della vita dei cittadini e della società nel suo complesso che il governo inserirà nel Def per misurare il benessere equo e sostenibile(Bes)”. È quanto emerge dal Documento di economia e finanza 2017. L’Italia, sottolinea il ministero dell’Economia, è il primo Paese dell’Unione europea e del G7 a includere nella propria programmazione economia, oltre al Pil, indicatori di benessere. Nel Def sarà quindi presentata in via sperimentale l’evoluzione passata e futura dei quattro indicatori.

 

Scrivi una replica

News

Pensioni, Di Maio: «L’Ocse non deve intromettersi nelle scelte di un Paese sovrano»

«L’OCSE non deve intromettersi nelle scelte di un Paese sovrano che il governo democraticamente legittimato sta portando avanti. Il superamento della legge Fornero è nel…

20 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, vertice straordinario il 17 e il 18 novembre

Il vertice straordinario sulla Brexit si terrà il 17 e il 18 novembre. Lo riferisce l’agenzia di stampa ANSA, citando «fonti europee». Ieri, mercoledì 19…

20 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Salvini: «Nessun problema sul decreto sicurezza e immigrazione: lunedì in Cdm»

«Sul decreto migrazione non c’è nessun problema: il Cdm slitta perché fare la riunione senza premier e vicepremier mi sembrava di votarmi da solo il…

20 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Pensioni, Ocse: «Importante non disfare la riforma Fornero»

«Quando parliamo di riforma delle pensioni, penso sia importante non disfare la riforma Fornero». Lo ha detto la capoeconomista dell’OCSE, Laurence Boone, replicando a una…

20 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia