Elezioni legislative in Francia, i risultati finali: La République En Marche vince nettamente | T-Mag | il magazine di Tecnè

Elezioni legislative in Francia, i risultati finali: La République En Marche vince nettamente

Domenica 11 giugno, in Francia, si è svolto il primo turno per l’elezione dei rappresentati dell’Assemblea nazionale (il secondo turno sarà il 18 giugno). Secondo i risultati finali, diffusi dal ministero dell’Interno francese, il movimento del presidente Emmanuel Macron, En Marche! (adesso la République en Marche) ha conquistato il 32,3% dei voti, facendo meglio dei Repubblicani (21,5%) e il Front National, il partito di destra e anti-europeista, che ha raggiunto quota 13,2%. Il Partito socialista si è fermato al 9,5% delle preferenze. “La République en Marche, che non appena sedici mesi fa non esisteva, è pronta a diventare la prima formazione in Francia, almeno nell’Assemblea nazionale”, commenta il quotidiano Le Monde. “Mentre il Partito socialista è moribondo”. Basandosi sui dati degli exit poll, ISPOS ha stimato che il movimento del presidente francese dovrebbe ottenere tra i 415 e i 455 seggi (in tutto quelli disponibili sono 577). I deputati vengono eletti in collegi uninominali con sistema maggioritario in due turni per un mandato della durata di cinque anni. Tantissimi, però, sono stati i francesi che non si sono recati alle urne: l’astensionismo ha raggiunto il 51,29%, un record senza precedenti per la Quinta repubblica francese.

 

Scrivi una replica

News

È morto Stefano Rodotà, giurista e primo Garante della Privacy

È morto all’età di 84 anni Stefano Rodotà, giurista, politico, già garante della privacy, il primo dal 1997 al 2005. Nel 2013 il M5S propose…

23 Giu 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

UE, Angela Merkel: “Vertice ha mostrato spirito di rinnovata fiducia”

“È stato un vertice che ha mostrato uno spirito di rinnovata fiducia. E Francia e Germania forse hanno contribuito in questo”. Lo ha detto Angela…

23 Giu 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, Gentiloni: “Proposta May è dimostrazione di buone intenzioni, ma da verificare”

“La proposta del premier britannico Theresa May è una dimostrazione di buone intenzioni, ma ci sono molte cose da verificare nel merito”. Lo ha dichiarato…

23 Giu 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, Juncker: “Proposta May è un primo passo, ma non sufficiente”

“L’offerta del premier britannico Theresa May sui diritti dei cittadini è un primo passo, ma non è sufficiente”. È quanto dichiarato il presidente della Commissione…

23 Giu 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia