Stato islamico, l’Osservatorio siriano per i diritti umani conferma la morte di al Baghdadi | T-Mag | il magazine di Tecnè

Stato islamico, l’Osservatorio siriano per i diritti umani conferma la morte di al Baghdadi

L’Osservatorio siriano per i diritti umani – l’organizzazione gestita da Rami Abdulrahman presso la sua abitazione a Coventry, nel Regno Unito – sostiene di avere delle informazioni che confermano la morte del leader del gruppo Stato islamico, Abu Bakr al Baghdadi. Lo riporta l’agenzia di stampa Reuters, precisando di non essere ancora riuscita a confermare “indipendentemente” l’indiscrezione sulla presunta morte del sedicente califfo. Parlando alla Reuters, Abdulrahman ha specificato che al Baghdadi sarebbe morto nella città di Deir el Zor, nella Siria orientale. Le fonti dell’Osservatorio siriano per i diritti umani “non hanno specificato quando è avvenuta la morte”.
Al Baghdadi è stato dato per morto in diverse occasioni, l’ultima delle quali a giugno. Quando il ministro della Difesa russo ha annunciato che il sedicente califfo era stato ucciso in un raid russo sulla città di Raqqa, la capitale siriana dello Stato islamico.

 

Scrivi una replica

News

Eurozona, a giugno indice Pmi in aumento rispetto al mese precedente

A giugno attività economica dell’Eurozona in crescita, trainata dai servizi. Lo sostiene il sondaggio Pmi curato da IHS Markit. L’indice preliminare composito – che unisce…

22 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Dazi, Boccia (Confindustria): «Fanno del male all’Italia e all’Europa»

«Siamo un Paese ad alta vocazione di export e quindi i dazi fanno del male all’Italia e all’Europa. Ecco perché su questo aspetto dobbiamo essere…

22 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Francia, nel primo trimestre il Pil rallenta a +0,2%

Nel primo trimestre 2018, il Prodotto interno lordo della Francia è cresciuto dello 0,2%, in rallentamento rispetto al trimestre precedente (+0,7%). Lo rende noto l’INSSE,…

22 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Di Maio: «Spero che settimana prossima possa partire il decreto dignità»

«Spero che la settimana prossima possa partite il decreto dignità». Lo ha affermato Luigi Di Maio arrivando al congresso Uil. «La norma eliminerà la burocrazia…

22 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia