Lavoro, Istat: i contratti in attesa di rinnovo a fine giugno sono 35 relativi a circa 5,3 milioni di dipendenti | T-Mag | il magazine di Tecnè

Lavoro, Istat: i contratti in attesa di rinnovo a fine giugno sono 35 relativi a circa 5,3 milioni di dipendenti

Nel periodo aprile-giugno sono stati recepiti sette accordi e nessuno è venuto a scadenza. Alla fine di giugno 2017 i contratti collettivi nazionali di lavoro in vigore per la parte economica riguardano 7,6 milioni di dipendenti (58,7% del totale) e corrispondono al 55,8% del monte retributivo osservato. Complessivamente i contratti in attesa di rinnovo a fine giugno sono 35 relativi a circa 5,3 milioni di dipendenti (41,3%) e in diminuzione rispetto al mese precedente (42,3%). L’attesa del rinnovo per i lavoratori con il contratto scaduto è in media di 65,5 mesi. L’attesa media calcolata sul totale dei dipendenti è di 27,0 mesi, in crescita rispetto a un anno prima (25,5).
A giugno l’indice delle retribuzioni contrattuali orarie è invariato rispetto al mese precedente e aumenta dello 0,3% nei confronti di giugno 2016. Complessivamente, nei primi sei mesi del 2017 la retribuzione oraria media è cresciuta dello 0,4% rispetto al corrispondente periodo del 2016.
Con riferimento ai principali macrosettori, a giugno le retribuzioni contrattuali orarie registrano un incremento tendenziale dello 0,5% per i dipendenti del settore privato (0,4% nell’industria e 0,5% nei servizi privati) e una variazione nulla per quelli della pubblica amministrazione.
I settori che presentano gli incrementi tendenziali maggiori sono: estrazioni minerali e legno, carta e stampa (entrambi 1,7%); energia e petroli (1,5%); ed energia elettrica e gas (entrambi 1,5%). Si registrano variazioni nulle nei settori del commercio, dei pubblici esercizi e alberghi, dei servizi di informazione e comunicazione; delle telecomunicazioni e in tutti i comparti della pubblica amministrazione. Si registra una variazione negativa nel settore dell’acqua e servizi di smaltimento rifiuti (-1,5%).

(fonte: Istat)

 

Scrivi una replica

News

Provinciali, Maurizio Fugatti nuovo governatore del Trentino

Il nuovo governatore del Trentino è il leghista Maurizio Fugatti, attuale sottosegretario alla Salute nel governo Conte. Sostenuto da una coalizione di nove partiti, è…

22 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Figc, Gabriele Gravina eletto presidente

Gabriele Gravina, 65 anni, è il nuovo presidente della Figc, la Federazione italiana giuoco calcio. Ha ottenuto il 97,20% delle preferenze, alla prima votazione. Era…

22 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Manovra, Tria: «Non espone a rischi la stabilità finanziaria né dell’Italia né dell’Ue»

La manovra «non espone a rischi la stabilità finanziaria dell’Italia né degli altri paesi dell’Unione europea». Lo ha scritto il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, nella…

22 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Manovra, Conte: «Pregiudizi inaccettabili da un’istituzione come l’Ue»

«Se un commissario Ue prima di leggera la manovra e prima che arrivi la lettera dell’Ue mi dice che questa manovra verrà rigettata, io dico…

22 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia