Migranti, Gentiloni: “Le decisioni della Corte di Giustizia europea vanno rispettate” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Migranti, Gentiloni: “Le decisioni della Corte di Giustizia europea vanno rispettate”

“La decisione della Corte Ue sui migranti è importante per l’affermazione di due principi: dal punto di vista del metodo, le decisioni vanno rispettate e nel merito il principio di solidarietà che era alla base della decisione presa sulla relocation, è stato confermato”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, intervenendo da Lubiana, in Slovenia, dove ha incontrato il premier sloveno Miro Cerar. “Penso che le decisioni della Corte Ue debbano impegnare tutti i Paesi membri dell’Ue e a questo un Paese come l’Italia guarderà nei prossimi mesi perché le decisioni vanno rispettate”, ha concluso.

 

Scrivi una replica

News

Germania, Annegret Kramp-Karrenbauer è la nuova presidente della CDU

Annegret Kramp-Karrenbauer è la nuova presidente della CDU, l’Unione Cristiano-Democratica di Germania tedesca. Al primo turno nessuno dei tre candidati alla presidenza della CDU ha…

7 Dic 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Tria: «Le mie dimissioni sono un’ipotesi che non esiste»

«Le dimissioni sono un’ipotesi che non esiste». Lo ha affermato il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, smentendo così ogni voce riguardo sue possibili dimissioni. Tria ha…

7 Dic 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, Ministro Sanità: «Pronti a ponte aereo per garantire farmaci»

«Il Regno Unito è pronto a realizzare un ponte aereo per garantire le forniture di farmaci d’importazione nell’eventualità di intoppi al porto di Dover, o…

7 Dic 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Usa, capo staff della Casa Bianca prossimo alle dimissioni

Secondo alcuni media statunitensi, il capo dello staff della Casa Bianca, John Kelly, dovrebbe presentare a breve le dimissioni.L’uscita di Kelly sarebbe legata ai malumori…

7 Dic 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia