Gas, Calenda: “Dichiariato lo stato di emergenza dopo l’esplosione in Austria” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Gas, Calenda: “Dichiariato lo stato di emergenza dopo l’esplosione in Austria”

Il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, ha annunciato lo stato di emergenza gas, dopo avvenuta questa mattina in una stazione di compressione gas a Baumgarte, in Austria, a ridosso con il confine con la Slovacchia. “Se avessimo il Tap oggi non dovremmo dichiarare, come invece faremo oggi, lo stato di emergenza gas a causa dell’incidente in Austria”, ha osservato il ministro. Secondo Calenda, “questo vuol dire che abbiamo un problema serio, di dipendenza dalla Russia, per quanto riguarda le forniture di gas”. “In Puglia c’è chi fa la guerra al Tap, invocando addirittura il sabotaggio, con il governatore Emiliano che, anche lì, ha fatto ricorso al Tar e l’ha perso”, ha concluso.

 

Scrivi una replica

News

Brexit, Ue: «Contrari alla riapertura dei negoziati»

«Ci sono stati lunghi negoziati per questa intesa sulla Brexit, sulle possibili relazioni future, e sulla questione dei confini irlandesi. Quella sul tavolo è la…

11 Dic 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, incontro Juncker-May questa sera alle 19

Il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, incontrerà la premier britannica, Theresa May, stasera. Lo scritto su Twitter il portavoce della Commissione europea, Margaritis Schinas.…

11 Dic 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Conte: «Ridurre lo iato tra popolo ed élite»

«Se populismo significa ridurre lo iato tra popolo e élite, rendendo il compito della rappresentanza realmente aderente alla tutela degli interessi rappresentati rivendichiamo di essere…

11 Dic 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Juncker: «Questo è l’unico accordo disponibile per la Brexit»

«Al Consiglio europeo avremo un ospite a sorpresa: la Brexit. Sono sorpreso perché ci eravamo messi d’accordo con il governo britannico e a quanto pare…

11 Dic 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia