Verso le elezioni. Il sondaggio Tecnè | T-Mag | il magazine di Tecnè

Verso le elezioni. Il sondaggio Tecnè

Centro-destra al 39%, M5S al 28,3%, centro-sinistra al 26%. Il 22% degli intervistati non conosce le modalità di voto, secondo le ultime rilevazioni di Tecnè. Che stima circa 700 mila voti non validi a causa di possibili errori
di Redazione

Se si votasse oggi il 27,8% degli elettori intervistati da Tecnè nel sondaggio per Tgcom24 del 16 febbraio 2018 – hanno dichiarato il voto il 60,8%, mentre l’area dell’astensione/indecisi si attesta al momento al 39,2% – darebbe la propria preferenza al M5S, che è il primo partito con il 28,3% dei consensi. Il Pd, invece, otterrebbe il 21,8%, in calo dal 22,1% di una settimana fa. A seguire Forza Italia, stabile, con il 18,3% delle preferenze, e la Lega con il 12,8%. Liberi e Uguali si attesterebbe al 5,3%; Fratelli d’Italia al 5%, Noi con l’Italia al 2,9%, +Europa al 2,6% (altri partiti al 3%).

La coalizione di centro-destra otterrebbe, ad oggi, il 39% dei voti. Il centro-sinistra si attesterebbe al 26% (in lieve aumento dal precedente 25,7%). In diminuzione Liberi e Uguali rispetto ad una settimana fa, migliora il M5S.

Quali le incognite legate al voto del 4 marzo? Dal sondaggio Tecnè emerge come il 78% degli intervistati sia a conoscenza del fatto che non si potrà esprimere un voto disgiunto, mentre il 22% non conosce le modalità di voto. Il 2,4% indica un partito e una coalizione tra loro non collegate. Tecnè stima circa 700 mila voti non validi a causa di possibili errori. Inoltre, il 14% di chi oggi esprime il voto a un partito potrebbe cambiare la propria scelta (sono circa quattro milioni i voti mobili). Invece l’8% si recherà al seggio, ma non sa ancora chi votare (gli elettori indecisi, ad oggi, risultano essere circa 3,8 milioni).

NOTA METODOLOGICA
Campione rappresentativo della popolazione maggiorenne residente in Italia, articolato per sesso, età, area geografica.
Estensione territoriale: intero territorio nazionale
Numerosità del campione: 1.001 casi [totale contatti 4.028 (100,0%)– rispondenti 1.001 (24,9%) – Rifiuti/Sostituzioni 3.027 (75,1%)]
Metodo di rilevazione: CATI/CAWI
Margine di errore: +/- 3,1% (sui risultati a livello dell’intero campione)
Data di effettuazione delle interviste: 12-13 febbraio 2018
Nota: la rilevazione di raffronto effettuata il 6-7 febbraio 2018 su un campione di 1.003 casi – margine di errore +/-3,1%
Committente: RTI
Soggetto che ha realizzato il sondaggio: Tecnè S.r.l.
Il documento completo è disponibile sul sito: sondaggipoliticoelettorali.it

 

Scrivi una replica

News

Regno Unito, Stephen Paul Barclay nominato ministro per la Brexit

Stephen Paul Barclay, 46 anni, è stato nominato ministro per la Brexit del Regno Unito. Barclay succede a Dominic Raab, dimessosi giovedì, poche ore dopo…

16 Nov 2018 / 1 Commento / Leggi tutto »

Asi, Piero Benvenuti nominato commissario straordinario dell’ente

Il decreto di commissariamento dell’ASI, l’Agenzia Spaziale Italiana, che nomina l’astrofisico Piero Benvenuti come commissario straordinario dell’ente, succedendo all’ex presidente Roberto Battiston, e come sub…

16 Nov 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Germania, il 19 gennaio Horst Seehofer lascerà la guida della Csu

Il ministro dell’Interno tedesco, Horst Seehofer, lascerà la guida della CSU – l’Unione Cristiano-Sociale in Baviera, il partito fratello della CDU -, il 19 gennaio,…

16 Nov 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Eurozona, ad ottobre inflazione in crescita al 2,2%

Ad ottobre 2018, l’inflazione nell’Eurozona è cresciuta al 2,2%, in aumento dello 0,1% rispetto a settembre. Lo rende noto l’Eurostat, l’Ufficio statistico dell’Unione europea, confermando,…

16 Nov 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia