Ocse: “Da aumento tassi di interesse rischi per il debito pubblico” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Ocse: “Da aumento tassi di interesse rischi per il debito pubblico”

L’incremento dei tassi di interesse pone una “sfida significativa” sui bilanci dei Paesi dell’area OCSE. Lo sottolinea l’OCSE, l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo economico. Nel 2018 il debito dei Paesi OCSE ha raggiunto i 45.000 miliardi di dollari dai 25.000 del 2008, e con l’atteso rialzo del costo del denaro i costi per rifinanziarlo aumenteranno, pesando sui bilanci e con pericoli per la ripresa economica. La maggior parte del debito emesso dopo la crisi finanziaria maturerà nei prossimi anni e, secondo le stime dell’OCSE, i paesi sviluppati dovranno rifinanziare il 40% del loro intero stock di debito nel prossimo triennio.

 

Scrivi una replica

News

Brexit, Ue: «Contrari alla riapertura dei negoziati»

«Ci sono stati lunghi negoziati per questa intesa sulla Brexit, sulle possibili relazioni future, e sulla questione dei confini irlandesi. Quella sul tavolo è la…

11 Dic 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, incontro Juncker-May questa sera alle 19

Il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, incontrerà la premier britannica, Theresa May, stasera. Lo scritto su Twitter il portavoce della Commissione europea, Margaritis Schinas.…

11 Dic 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Conte: «Ridurre lo iato tra popolo ed élite»

«Se populismo significa ridurre lo iato tra popolo e élite, rendendo il compito della rappresentanza realmente aderente alla tutela degli interessi rappresentati rivendichiamo di essere…

11 Dic 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Juncker: «Questo è l’unico accordo disponibile per la Brexit»

«Al Consiglio europeo avremo un ospite a sorpresa: la Brexit. Sono sorpreso perché ci eravamo messi d’accordo con il governo britannico e a quanto pare…

11 Dic 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia