Lavoro: cresce solo l’occupazione a tempo determinato | T-Mag | il magazine di Tecnè

Lavoro: cresce solo l’occupazione a tempo determinato

Nel quarto trimestre 2017 il numero di attivazioni a tempo determinato ha raggiunto il livello massimo della serie storica dal primo trimestre 2011
di Redazione

Dopo la crescita registrata tra il 2015 e il 2016 – determinanti gli incentivi contributivi –, nel 2017 i contratti a tempo indeterminato sono diminuiti fino a toccare i livelli del 2014. Discorso opposto per l’occupazione a termine. Questo è quanto emerge dai dati contenuti nella Nota congiunta sulle tendenze dell’occupazione relativa al quarto trimestre 2017 di ISTAT, ministero del Lavoro, INPS, INAIL e ANPAL.

Cosa dice esattamente, lo studio? Riferisce che si è continuato a registrare un aumento tendenziale dell’occupazione (+279 mila unità) a fronte della diminuzione delle persone in cerca di lavoro (-247 mila) e degli inattivi (-118 mila). Sempre nel quarto trimestre 2017, inoltre, è cresciuta ancora l’occupazione anche per i giovani e il relativo tasso, ma soltanto in termini tendenziali. Mentre l’impatto dell’invecchiamento della popolazione sul mercato del lavoro contribuisce a spiegare la crescita del numero degli occupati ultracinquantenni, indotta anche dall’allungamento dell’età pensionabile.
La crescita dell’occupazione, registrata dall’ISTAT, è spinta dal lavoro dipendente – quello indipendente è in calo sia congiunturale (-102 mila occupati, -1,9%) che tendenziale (-20 mila occupati, -0,4%) – e dai contratti a tempo determinato.
Nel quarto trimestre 2017, infatti, il numero di attivazioni a tempo determinato ha raggiunto il livello massimo (1 milione 891 mila) della serie storica dal primo trimestre 2011. Mentre la somma di attivazioni e di trasformazioni a tempo indeterminato è il più basso della serie dal 2011, con 519mila unità. Complessivamente le attivazioni nel quarto trimestre del 2017 sono state 2,336 milioni e le cessazioni 2,262 milioni, con un saldo positivo di 75 mila posizioni.
Nel quarto trimestre del 2017 il tasso di occupazione destagionalizzato – ovvero il rapporto tra gli occupati, depurato dalle oscillazioni stagionali – si è attestato al 58,1%, con una crescita dello 0,1% rispetto al terzo trimestre dello stesso anno. Il dato è in ripresa: nella nota, infatti, si legge che, “considerando l’ultimo decennio (2008-2017), il tasso aumenta di quasi tre punti percentuali rispetto al 55,4%, valore minimo del terzo trimestre 2013, proseguendo nella tendenza al recupero dei livelli massimi pre-crisi”. Ovvero il 58,8% registrato nel secondo trimestre del 2008.
Nel quarto trimestre 2017 il tasso di disoccupazione – dunque il rapporto tra chi è alla ricerca di un impiego e la forza lavoro – si è fermato all’11%. Continua a crescere, invece, il numero di lavoratori a “chiamata” o “intermittenti”, che nel quarto trimestre 2017 ha registrato una crescita del 69,2% rispetto all’ultimo trimestre del 2016, con un incremento di 89mila unità, con la quota che sale da 128mila unità a 217mila.

 

Scrivi una replica

News

Commercio, Ue: «Dal 22 giugno in vigore contromisure ai dazi Usa»

«La Commissione europea ha adottato oggi il regolamento che istituisce le contromisure dell’Ue in risposta ai dazi statunitensi su acciaio e alluminio. Le misure riguarderanno…

20 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Migranti, per la prima volta dal 2011 flussi migratori verso i Paesi Ocse in calo

«Per la prima volta dal 2011, i flussi migratori verso i Paesi dell’OCSE sono in leggera diminuzione, con l’ingresso di circa 5 milioni di migranti…

20 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Onu, gli Stati Uniti si sono ritirati dall’UNHCR

Gli Stati Uniti hanno abbandonato l’UNHCR, il Consiglio dei Diritti Umani dell’Organizzazione delle Nazioni Unite. Lo ha annunciato l’ambasciatrice americana all’Onu, Nikki Haley. Gli Usa…

20 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Alitalia, via libero definitivo della Camera al decreto

L’Aula della Camera dei deputati ha dato il via libera definitivo al decreto legge Alitalia. I voti a favore sono stati 512, nessuno contrario. Trenta…

20 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia