Prosegue il boom del vino italiano. Ricavi cresciuti del 6,5% | T-Mag | il magazine di Tecnè

Prosegue il boom del vino italiano. Ricavi cresciuti del 6,5%

“Prosegue il boom del vino italiano: l’anno scorso i ricavi delle 155 principali aziende (che coprono il 76% del settore) sono cresciuti del 6,5%, con l’export aumentato del 7,7%. Ma continua anche la ripresa del mercato interno, che non si ferma dal 2014, momento peggiore della crisi sul comparto: nel 2017 il fatturato in Italia è salito del 5,2%”. È quanto emerge dallo studio dell’Area studi di Mediobanca. “Secondo le interviste condotte – si legge nella nota – le aspettative di vendita per quest’anno restano positive: il 93% delle società esaminate prevede di non subire un calo dei ricavi, mentre solo il 7% vede una flessione. Inoltre investire nel vino quotato in Borsa resta un ottimo affare: la capitalizzazione dei titoli che compongono l’indice di settore mondiale è aumentata del 12,2% tra marzo 2017 e marzo 2018, mentre dal gennaio 2001 l’indice ‘total return’ (comprensivo dei dividendi) è cresciuto di ben il 719%”.

 

Scrivi una replica

News

Multa da 7 milioni di euro inflitta a Sky dall’Antitrust

L’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha multato l’emittente televisiva SKY per 7 milioni di euro, in seguito all’accertamento di due violazioni del Codice…

18 Feb 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Albania, si sono dimessi tutti i parlamentari del principale partito di opposizione

Il gruppo parlamentare del Partito democratico, principale formazione dell’opposizione albanese di centro destra guidata da Lulzim Basha, non farà più parte dell’Assemblea nazionale, il Parlamento…

18 Feb 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brasile, crollo diga: salgono a 169 le vittime

Peggiora il bilancio di vittime del crollo della diga di rifiuti minerali a Brumadinho, nel Minas Gerais, lo scorso 25 gennaio. Secondo l’ultimo aggiornamento dei…

18 Feb 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, scissione anti-Corbyn nel Labour

Sette deputati laburisti, favorevoli al referendum bis, hanno lasciato il partito. Ufficialmente la decisione è stata presa perché hanno accusato il leader Jeremy Corbyn di…

18 Feb 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia