Migranti, Conte: «L’Italia non è più disponibile ad accoglierli indiscriminatamente» | T-Mag | il magazine di Tecnè

Migranti, Conte: «L’Italia non è più disponibile ad accoglierli indiscriminatamente»

Rispetto al passato l’Italia «non è più disponibile ad accogliere indiscriminatamente i migranti». Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nella sua informativa al Senato sul caso Diciotti. Secondo il premier, «quello che è cambiato rispetto al passato è che l’Italia non è più disponibile ad accogliere indiscriminatamente i migranti, contribuendo seppure involontariamente a incrementare il traffico di esseri umani e supplendo alla responsabilità che spetta all’Unione europea, ottundendo il vincolo di solidarietà che grava su ciascuno Stato membro».

 

Scrivi una replica

News

Stati Uniti, Trump ha dichiarato lo stato di emergenza per costruire il muro al confine con il Messico

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha dichiarato lo stato di emergenza nazionale, il che gli consentirà di impegnare i fondi militari per la…

15 Feb 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Giustizia, Mattarella ha concesso la grazia a tre anziani: due uccisero la moglie malata di Alzheimer

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha concesso la grazia a Franco Antonio Dri, classe 1941, Giancarlo Vergelli, nato nel 1931, e di Vitangelo Bini, nato…

15 Feb 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Fitch, stime Italia al ribasso. Previsto un +0,3% nel 2019

L’agenzia di rating Fitch ha rivisto al ribasso le stime di crescita dell’Italia per l’anno in corso. A fine anno prevede infatti un +0,3%, contro…

15 Feb 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, produzione industriale in calo dello 0,6% a gennaio

A gennaio la produzione industriale statunitense ha registrato una flessione dello 0,6% rispetto al mese precedente, quando si registrò un +0,1%. Su base annua l’indice…

15 Feb 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia