Scenari politici ed economici, il sondaggio Tecnè | T-Mag | il magazine di Tecnè

Scenari politici ed economici, il sondaggio Tecnè

Cresce la Lega rispetto ad un mese fa, cala leggermente il M5S. Il 75% degli intervistati non ritiene che Di Maio abbia responsabilità nelle vicende che riguardano l'azienda del padre. I risultati del sondaggio Tecnè per Quarta Repubblica del 3 dicembre
di Redazione

Lega e M5S continuano ad essere le prime forze politiche, rispettivamente con il 32% e il 25,5% dei consensi, anche se per il partito guidato da Matteo Salvini si registra una crescita (dal 30,2% di un mese fa), mentre il Movimento 5 Stelle è in calo (era al 27,1% un mese fa). È quanto emerge dall’ultimo sondaggio dell’istituto di ricerca Tecnè diffuso il 3 dicembre 2018 nel programma di approfondimento di Rete4, Quarta Repubblica, in onda il lunedì. Il sondaggio è stato condotto il 1-2 dicembre (hanno dichiarato il voto il 59,3%, mentre l’area dell’astensione/indecisi si attesta al 40,7%). Distanziato il Partito democratico, che si attesta al 17,7%. Forza Italia si attesta invece, stabilmente, all’11%, Fratelli d’Italia al 4,3%. Altri partiti al 9,5%. Rispetto al risultato delle politiche, il centrodestra unito otterrebbe oggi – trainato dalla Lega – il 47,7% (a marzo si fermò al 37%).

L’istituto Tecnè ha poi chiesto agli intervistati un parere sul caso dei lavoratori in nero nell’azienda del padre di Luigi Di Maio, per capire se il vicepremier e ministro dello Sviluppo economico ha qualche responsabilità nella vicenda a detta degli italiani. In generale gli intervistati ritengono che Di Maio non le abbia: risponde di no il 75% del campione, percentuale che sale al 94% tra quanti hanno dichiarato il voto per il M5S. Nel complesso, appena l’11% ritiene il vicepremier in qualche modo responsabile. Tra gli elettori del M5S solo il 2% si dice d’accordo con questa possibilità.

NOTA METODOLOGICA
Campione rappresentativo della popolazione maggiorenne residente in Italia, articolato per sesso, età, area geografica.
Estensione territoriale: intero territorio nazionale
Numerosità del campione: 1000 casi [totale contatti 4.051 (100%) – rispondenti 1000 (24,7%) – rifiuti/sostituzioni 3.051 (75,3%)]
Metodo di rilevazione: CATI-CAMI-CAWI
Margine di errore: +/- 3,1% (sui risultati a livello dell’intero campione)
Data di effettuazione delle interviste: 1-2 dicembre 2018
Committente: RTI
Soggetto che ha realizzato il sondaggio: Tecnè S.r.l.
Il documento completo è disponibile sul sito: sondaggipoliticoelettorali.it

 

1 Commento per “Scenari politici ed economici, il sondaggio Tecnè”

  1. […] Sono state sondate le intenzioni di voto in ipotetiche elezioni politiche nazionali. Potete consultare l’articolo originale del sondaggio cliccando qui. […]

Scrivi una replica

News

Governo, l’elenco dei sottosegretari nominati dal Consiglio dei ministri

«Il Consiglio dei Ministri ha nominato quarantadue Sottosegretari, nel rispetto dei limiti previsti dalla legislazione vigente». Lo ha reso noto il governo attraverso la diffusione…

13 Set 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Gualtieri: «L’Italia torna ad essere protagonista»

«Con questo Governo l’Italia torna ad essere protagonista in Europa, riprende il ruolo che le spetta come Paese fondatore che ha delle idee, imposta la…

13 Set 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Usa 2020, Trump: «Le proposte dei dem vanno contro i cittadini»

«Le proposte dei candidati democratici alla presidenza su immigrazione, armi, sanità ed economia sono eccessivamente costose, ispirate all’ala sinistra del partito e antitetiche ai valori…

13 Set 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Usa 2020, Sanders: «Nel 2003 votai contro alla guerra in Iraq»

Bernie Sanders ed Elizabeth Warren si sono espressi a favore del ritiro immediato delle truppe Usa in Afghanistan. I due hanno parlato in occasione del…

13 Set 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia