Una questione che non si può rimandare | T-Mag | il magazine di Tecnè

Una questione che non si può rimandare

Ovvero il consumo di suolo

di Daniela De Lorenzo

Mentre si accendono roghi nel circolo polare artico, e i vigili del fuoco si destreggiano tra i circa 300 roghi in Sicilia, il Gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico (Ipcc) si è ritrovato per finalizzare il nuovo Rapporto speciale sull’uso del suolo, il cambiamento di destinazione d’uso e la silvicoltura, un report molto atteso dalla comunità internazionale che tira le fila del progredire della crisi climatica. Due anni di lavoro commissionato della Convenzione delle nazioni unite sui cambiamenti climatici (Unfccc), che hanno coinvolto oltre 100 scienziati di tutto il mondo.

Continua a leggere su Wired

 

Scrivi una replica

News

Renzi: «Voteremo un emendamento per abolire Quota 100»

«Domattina partiamo con la presentazione del Family Act, con Elena Bonetti. E spiegheremo perché secondo noi quella misura, che investe 20 miliardi in tre anni…

18 Ott 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Salvini: «Alla manifestazione contro il governo, in piazza San Giovanni, ci sarà tanta gente»

«Ci sarà tanta gente, cento, duecentomila persone, non faccio previsioni». Lo ha detto il leader leghista, Matteo Salvini, intervenendo nel corso di una diretta Facebook.…

18 Ott 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Siria, Erdogan: «Le truppe turche non lasceranno il nord-est siriano»

«In base all’accordo con gli Stati Uniti, le nostre truppe non lasceranno la zona di sicurezza» concordata nel nord-est della Siria, dopo la fine delle…

18 Ott 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Spagna, Puigdemont: «Resto a disposizione della giustizia belga»

L’ex presidente della Catalogna, Carles Puigdemont, è stato rilasciato della autorità belghe, alle quali si era consegnato volontariamente, dopo che nei giorni scorsi alcuni leader…

18 Ott 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia