Sensecam, l’occhio della memoria | T-Mag | il magazine di Tecnè

Sensecam, l’occhio della memoria

di Francesca Pucci

Chi di noi almeno una volta nella vita non ha avuto paura di dimenticare? Chi di noi non ha mai avuto il timore che i ricordi svanissero nel nulla, quei ricordi che tanto ci aiutano a vivere meglio.
Nel film “Memento” di Christofer Nolan, il protagonista colpito dalla perdita della memoria a breve termine usava la Polaroid per salvare almeno qualche scena dalla propria malattia che cancellava ogni ricordo costringendolo a ripartire da capo. Una corsa contro il tempo, contro il mostro che cancella attimi di vita.
In modo più scientifico Claire, una donna inglese con fortissimi problemi di memoria causati da un trauma, utilizza la tecnologia per integrare i propri ricordi. L’occhio della sua memoria è la sensecam, una fotocamera sviluppata al centro Microsoft a Cambridge proprio per i pazienti con forme particolarmente gravi di amnesia. Sensecam è molto leggera e si appende al collo proprio come un portaocchiali, può scattare a intervalli regolari o attivarsi quando cambia la luce, quando ci si muove e persino con il calore del corpo. Il risultato è un diario visivo della vita di chi la indossa: migliaia di immagini che riproducono le scene che ha visto, i luoghi che ha visitato e le persone che ha incontrato. Immagini da scaricare sul proprio pc a fine giornata e riguardare insieme alle informazioni sul giorno e l’ora in cui sono state scattate per rafforzare i ricordi. Claire, in modo simile al protagonista di Memento, non trattiene ricordi per più di qualche minuto, tanto che a volte non riconosce nemmeno la propria immagine allo specchio. Naturalmente, rivedere il materiale registrato dalla Sensecam, attività cui dedica almeno un’ora al giorno, non cura la sua malattia, ma le offre quel senso di appartenenza che altrimenti non avrebbe. Clair continuerà a non ricordare di essere stata in un posto, ma almeno così saprà di esserci stata. Per ora la Sensecam è sul mercato solo come dispositivo medico, ma magari un giorno diventerà una sorta di diario visivo per ognuno di noi: l’accessorio perfetto da regalare a Natale.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus: contagi in aumento per la terza settimana, in crescita anche le intensive e i ricoveri

Contagi in crescita (da 160.829 a 244.353, +51,9%) per la terza settimana di fila. Così la Fondazione Gimbe, che monitora indipendentemente l’andamento della pandemia in…

6 Ott 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Premio Nobel per la Letteratura 2022 a Annie Ernaux

Annie Ernaux, 81 anni, ha vinto il Premio Nobel per la Letteratura 2022 «per il coraggio e l’acutezza clinica con cui svela le radici, gli…

6 Ott 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Il Consiglio Europeo adotta le nuove sanzioni contro Mosca

«Il pacchetto concordato comprende una serie di misure volte a rafforzare la pressione sul governo e sull’economia russa, a indebolire le capacità militari della Russia…

6 Ott 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Corea del Nord, Usa:«Basta con questo atteggiamento provocatorio»

«Il nostro messaggio alla Corea del Nord: basta con l’atteggiamento sconsiderato, provocatorio e che porta all’esclation. Torni al dialogo». E’ quanto si legge nel twitt…

6 Ott 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia