Il “foera di ball” di Bossi, ecco chi non ci sta | T-Mag | il magazine di Tecnè

Il “foera di ball” di Bossi, ecco chi non ci sta

C’era da aspettarselo. La battuta di Bossi sui migranti a Lampedusa (“Foera di ball”) ha provocato le reazioni di molti. Per la presidente dei senatori democratici, Anna Finocchiaro, “dietro le sparate propagandistiche di Bossi si nasconde solo l’incapacità del governo Berlusconi ad affrontare, con la legge voluta e votata dalla destra, un’emergenza. Assistiamo all’ennesimo fallimento della Bossi-Fini e un ministro della Repubblica che ha dato il suo nome alla legge non trova di meglio che sparare frasi ad effetto che servono alla propaganda leghista ma testimoniano l’impotenza di un approccio basato solo sull’allarme e sulla paura”.
Massimo Donadi, presidente del gruppo Idv alla Camera, osserva che Bossi “vola alto come al solito. E come sempre riesce a svelenire il clima e proporre soluzioni praticabili e concrete. Solo con l’ironia si riescono a commentare queste parole di un ministro della Repubblica. Non c’è da stupirsi che l’Italia, con questo governo, stia attraversando la peggiore crisi economica, sociale e culturale dal dopoguerra ad oggi. Se c’è qualcuno che deve andare ‘fora da i ball’ è questo governo di incapaci e ciarlatani”.
Per Maurizio Migliavacca, anch’egli Pd, il leader della Lega si nasconde dietro messaggi di propaganda elettorale, mentre da Fli, il coordinatore nazionale, Roberto Menia, “le affermazioni rozze dell’onorevole Bossi sull’emergenza immigrazione meriterebbero una sdegnata indifferenza, se non fosse che proprio Bossi è oggi ministro della Repubblica italiana e leader del partito che esprime altresì il ministro dell’Interno, lo stesso ministro che in queste ore sta organizzando la dislocazione degli immigrati giunti a Lampedusa sull’intero territorio nazionale”.

 

2 Commenti per “Il “foera di ball” di Bossi, ecco chi non ci sta”

  1. […] da Umberto Bossi. La “battuta” di quest'ultimo (“Foera di ball”) aveva scatenato qualche malumore nell'opposizione e nella serata di ieri una ideale risposta sarebbe giunta finanche dal presidente […]

Scrivi una replica

News

Germania, l’addio di Merkel: «Provo innanzitutto gratitudine»

Angela Merkel ha “salutato” la Germania. «Oggi provo innanzitutto gratitudine e umiltà di fronte all’incarico che così a lungo ho tenuto», ha detto alla cerimonia…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Oms: «Ancora nessun decesso per Omicron»

Secondo l’Oms al momento non si hanno informazioni su eventuali decessi legati alla nuova variante Omicron del Covid. Lo ha sottolineato oggi un portavoce dell’agenzia…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, ok a provvedimento che evita lo shutdown

Il Congresso americano ha approvato il provvedimento che evita lo shutdown e finanzia il governo fino a febbraio. Dopo la Camera (che aveva approvato in…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: “Nel 2021 si prevede un aumento del Pil pari al 6,3% e nel 2022 del 4,7%”

“Nel biennio 2021-2022 si prevede una crescita sostenuta del Pil italiano (+6,3% quest’anno e +4,7% il prossimo). L’aumento del Pil sarà determinato prevalentemente dal contributo della…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia