Questione di fiducia su dl Omnibus. E il Pd accusa: “Il governo vuole evitare il referendum” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Questione di fiducia su dl Omnibus. E il Pd accusa: “Il governo vuole evitare il referendum”

NUCLEARE

Il governo ha posto alla Camera la questione di fiducia sul decreto Omnibus, come annunciato in aula dal ministro per i Rapporti con il Parlamento, Elio Vito, che contiene inoltre l’abrogazione delle norme sulla costruzione delle centrali nucleari.
Nella conferenza dei capigruppo si è deciso che la Camera tornerà a riunirsi domani alle 13.45 per le dichiarazioni di voto sul dl Omnibus, mentre il voto di fiducia è previsto a partire dalle 15.10, ma senza la diretta tv.
“Con la decisione di mettere la fiducia sul decreto omnibus, il governo le prova tutte per sfuggire al voto degli italiani nel referendum indetto per il 12 e 13 giugno. Nelle norme che l’esecutivo vuole imporre non c’è nessun abbandono del piano nucleare ma solo un rinvio per evitare il giudizio dei cittadini che, come già dimostrato dal voto in Sardegna, è nettamente contrario al ritorno delle centrali nucleare in Italia”, è la “denuncia” di Stella Bianchi, responsabile Ambiente del Pd. È pur vero, tuttavia, che una volta convertito in legge e pubblicato sulla Gazzetta ufficiale, sarà la Corte di cassazione a decidere se il provvedimento basti a far revocare il referendum come paventato da più parti nelle scorse settimane.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, a livello mondiale i contagi hanno superato i 41,3 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 41.341.755. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

22 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ambiente, nel 2019 l’inquinamento atmosferico ha ucciso 6,7 milioni di persone

Nel 2019, l’inquinamento atmosferico ha causato la morte di 6,7 milioni di persone in tutto il mondo, rendendolo la quarta causa di morte dietro l’ipertensione,…

22 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Conti pubblici, nel secondo trimestre il debito pubblico italiano ha raggiunto il 149,4% del Pil

Nel secondo trimestre del 2020, il debito pubblico italiano ha raggiunto il 149,4% del Prodotto interno lordo – è il secondo più alto nell’Ue, dopo…

22 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue, il Premio Sakharov è stato assegnato all’opposizione bielorussa

Il Parlamento europeo ha assegnato all’opposizione bielorussa il Premio Sakharov, che viene conferito a individui e gruppi che difendono i diritti umani e le libertà…

22 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia