Legge elettorale e primarie, Parisi (Pd): Maggiore diffusione nell’intero arco partitico | T-Mag | il magazine di Tecnè

Legge elettorale e primarie, Parisi (Pd): Maggiore diffusione nell’intero arco partitico

“Il confronto promosso oggi dal Secolo d’Italia sul tema delle primarie è una prova ulteriore del convergente interesse che il tema ha assunto ormai da anni nel nostro Paese. Dopo le esperienze che dal 2005 si sono succedute nel campo del centrosinistra è giunto il momento di una loro regolazione pubblica che ne consenta una ulteriore diffusione e, mi auguro definitiva affermazione nell’intero arco partitico”. Lo afferma il deputato del Pd e promotore della raccolta firme per il referendum anti-porcellum, Arturo Parisi. “Alle primarie per le candidature alla guida dei governi locali, regionali e nazionale, vanno ora aggiunte quelle per le candidature nei collegi uninominali per il Parlamento nazionale. Se, come ci proponiamo, il referendum abrogativo del ‘porcellum’ metterà capo alla reintroduzione dei collegi uninominali, la nuova normativa dovrà tuttavia essere integrata dalla previsione di primarie per la selezione dei candidati al Parlamento. Una integrazione finalizzata a correggere la manipolazione già sperimentata col Mattarellum della distribuzione dei collegi ritenuti sicuri da parte dei vertici di partito. A questo fine con altri parlamentari e cittadini lo scorso 3 agosto ho depositato in Cassazione una proposta di legge di iniziativa popolare sulla quale, all’indomani del deposito della richiesta di referendum abrogativo del ‘porcellum’, inizieremo la raccolta di firme. Per la selezione dei candidati nei collegi – aggiunge Parisi – la proposta prevede primarie con uno svolgimento pubblicamente garantito esattamente come accade per le elezioni politiche od amministrative. Anche se non obbligatorie l’esito delle primarie è vincolante. Dal momento che le primarie costituiscono indubbiamente un evento della campagna elettorale la proposta prevede infine che le risorse necessarie siano coperte dal fondo per il rimborso ai partiti delle spese elettorali”.

 

Scrivi una replica

News

Commissione Ue: “Nel 2021 salirà ancora il debito pubblico italiano, ma calerà nel 2022”

Il debito pubblico italiano continua a salire nel 2021 “a causa del protrarsi del sostegno pubblico all’economia, ma poi comincerà a scendere dal 2022”. Lo ha…

12 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Gaza, 53 morti per raid israeliani

Si continua ad aggravare il bilancio dei palestinesi rimasti uccisi a Gaza dopo i ripetuti attacchi israeliani, che hanno provocato fin qui 53 morti. Tra…

12 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Commissione Ue: “Pil Italia in rialzo nel 2021 del 4,2%”

“Le vaccinazioni e l’allentamento delle restrizioni stanno aprendo la strada alla forte ripresa dell’economia italiana nella seconda metà del 2021. Gli investimenti sostenuti dall’Ue dovrebbero portare…

12 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Gaza, razzo anticarro palestinese centra veicolo israeliano

Un razzo anticarro sparato da Gaza ha centrato un veicolo israeliano che si trovava nei pressi della linea di demarcazione. Lo ha reso noto il…

12 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia