La ricetta di Casini: “Berlusconi faccia un passo indietro” | T-Mag | il magazine di Tecnè

La ricetta di Casini: “Berlusconi faccia un passo indietro”

“Rivolgo un appello alle donne e agli uomini di buona volontà della maggioranza, perché evitino di aprire una pagina nera per l’Italia. Dobbiamo evitare lo spettro della Grecia perché altrimenti tutta la politica ne sarà travolta”. Questo in sintesi l’appello di Pier Ferdinando Casini dopo il declassamento del rating italiano da parte di S&P che, tradotto in altre parole, vuol dire una cosa soltanto: Berlusconi deve fare un passo indietro.
“Se l’Italia non ha subito giorni peggiori da questa crisi – sostiene il leader dell’Udc – ed ha mantenuto un minimo di credibilità internazionale è stato per l’azione del capo dello Stato che è stata sempre di terzietà e supplenza. Napolitano non è nella posizione, per Costituzione, di fare quello che tutti vorremmo facesse, ma ha svolto un’azione di supplenza richiamando alla sua responsabilità precisa il governo anche in questa manovra. Il silenzio del capo dello Stato – ha quindi aggiunto Casini – è semplicemente una delle dimostrazioni più forti del rischio che il Paese sta correndo. Non è un silenzio inoperoso, anzi se noi sapessimo tutto quello che lui probabilmente sta facendo gli saremmo ancora più grati”.
In sostanza, però, “l’Udc non sarà la crocerossina di questo governo. Non ha la volontà e nemmeno la tentazione, e anche se l’avesse è un governo inaiutabile. Serve un armistizio tra i partiti al fine di un nuovo governo con personalità che vengono dalla politica e hanno dato buona prova di sé a livello europeo e internazionale. Tutto quello che si muove è meglio della melma, se non ci sono le condizioni di un governo di ampia convergenza, meglio le elezioni. Mi auguro però che la politica abbia la capacità di capire ciò di cui il Paese ha bisogno”.

 

2 Commenti per “La ricetta di Casini: “Berlusconi faccia un passo indietro””

  1. […] le file dell’Udc, oltre a Casini, anche Rocco Buttiglione non risparmia critiche al governo dopo il declassamento del rating […]

Scrivi una replica

News

Stati Uniti, la Corte Suprema ha abolito la sentenza che garantiva il diritto all’aborto

La Corte Suprema degli Stati Uniti ha abolito la sentenza Roe v. Wade con cui nel 1973 la stessa Corte aveva reso legale l’aborto negli…

24 Giu 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Draghi: «Grazie alle misure che si stanno pensando, non vi sarà un’emergenza energetica in inverno»

«Le misure che si stanno pensando assicurano che non vi sia emergenza» energetica «durante l’inverno». Così il presidente del Consiglio, Mario Draghi, intervenendo in conferenza…

24 Giu 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Draghi: «Siamo impegnati a proteggere e sostenere il potere d’acquisto degli italiani»

«Nell’area dell’euro, soprattutto a causa dei prezzi dell’energia e dell’inflazione, le previsioni sono di un rallentamento un po’ in tutti i Paesi. Noi siamo impegnati…

24 Giu 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Quarantacinque località balneari italiane premiate con le 5 Vele da Legambiente e il Touring Club Italiano

Quest’anno Legambiente e il Touring Club Italiano hanno assegnato 45 Vele ad altrettante località balneari italiane. La Sardegna, con sei comprensori a Cinque Vele, la…

24 Giu 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia