Crisi, Standard &Poor’s taglia il rating di sette banche italiane | T-Mag | il magazine di Tecnè

Crisi, Standard &Poor’s taglia il rating di sette banche italiane

Standard & Poor’s dopo il rating sul debito sovrano dell’Italia ha tagliato anche quello di sette banche italiane. Il taglio riguarda il rating del lungo termine di Mediobanca e di Intesa Sanpaolo nonché delle controllate di quest’ultima, vale a dire Banca Imi, Cassa Risparmio Bologna e Biis che passano da “A+” a “A”. Immutate le valutazioni sul breve. Ridotto anche il rating della Bnl a A+/A-1-. Mentre è immutato il rating per Unicredit il cui outlook passa tuttavia a negativo a causa della revisione del rischio sovrano.
Nella giornata di martedì il presidente dell’Abi, Giuseppe Mussari, aveva scongiurato il rischio declassamento per le banche. “È un rischio che non vedo – aveva infatti spiegato – anche perché molte banche hanno visto di recente confermati i propri rating. Gli istituti di credito italiani hanno dimostrato una solidità invidiabile, un’azione al servizio dell’economia reale e hanno fatto quello che si doveva fare in tema patrimoniale”.

 

1 Commento per “Crisi, Standard &Poor’s taglia il rating di sette banche italiane”

  1. […] si dice particolarmente preoccupato Giuseppe Mussari, presidente dell’Abi, dopo il taglio del rating da parte di Standard & Poor’s a sette banche italiane. Secondo Mussari la decisione di […]

Scrivi una replica

News

Stati Uniti, inflazione CPI sotto le stime a maggio: 3,3%

A maggio l’inflazione CPI statunitense ha rallentato dal 3,4% al 3,3%. Rispetto al mese precedente l’indice dei prezzi al consumo è rimasto stabile, dopo il…

12 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Concommercio: in undici anni chiuso un negozio ogni quattro

Nell’arco degli ultimi undici anni ha chiuso i battenti il 25% dei negozi italiani. È quanto ricordato dal presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, nel corso…

12 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ortofrutta, export italiano su dell’1,6% nel I trimestre

Nel primo trimestre del 2024 l’ufficio studi di Fruitimpresa ha registrato un aumento dell’1,6% in volume delle esportazioni di prodotti ortofrutticoli italiani (+2,5% in valore)…

12 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Dazi su auto elettriche, la Cina: «Difenderemo diritti delle nostre imprese»

La Cina «adotterà risolutamente tutte le misure necessarie per difendere con fermezza i diritti e gli interessi legittimi delle aziende cinesi». Cos’ il ministero del…

12 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia