iPhone 4S: nuove prestazioni, ma la delusione resta | T-Mag | il magazine di Tecnè

iPhone 4S: nuove prestazioni, ma la delusione resta

di Matteo Buttaroni

Alla Keynote di Apple di martedì sera a Los Angeles erano presenti un Timothy Cook, in jeans e maglietta nera senza girocollo in perfetto stile Steve Jobs, e una platea ansiosa del tanto chiacchierato iPhone5 che, purtroppo, alla fine non è arrivato, lasciando tanta delusione e freddezza tra il pubblico. Tanti video e tante anticipazioni hanno fatto sperare nella presentazione del fantomatico “quinto gioiello” di casa Apple. Si può partire dai rumors che mormoravano di un iPhone5 disperso in un bar proprio dal nuovo Ceo Tim Cook, fino ad arrivare al video, a questo punto montato ad arte, che mostra design e caratteristiche del dispositivo, ovvero un iPhone spesso la metà di quelli precedentemente usciti, con tastiera olografica e miniproiettore integrato.
E invece niente di tutto ciò, ma solo una versione rivisitata dell’iPhone4. Certo, le migliorie sono moltissime: prestazioni due volte più veloci grazie al processore Apple A5, migliore gestione dell’antenna, scheda grafica sette volte più potente, sistema operativo iOS 5, fotocamera da 8 megapixels, batteria con migliore autonomia e l’assistente vocale Siri, che però presenta (apparentemente) tre pecche. La prima è che non è stata ancora implementata la lingua italiana; la seconda è che per farsi capire bisogna parlare (molto) lentamente e scandire bene le parole; la terza è che senza una connessione ad internet costante funziona a malapena.
Accorgimenti questi ultimi che, ne siamo certi, verranno intrapresi in breve tempo.
La delusione dei fan per la mancata presentazione dell’iPhone 5, espressa peraltro tramite email e attraverso la blogosfera, ha fatto scendere i titoli dell’azienda di Cupertino del 4%.

 

Scrivi una replica

News

Germania, la Linke entra al Bundestag

Malgrado il 4,9% ottenuto, la Linke (partito di sinistra), entra nel Bundestag grazie ai tre mandati su cinque. Stando alla nuova distribuzione di forze, nella…

27 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Scholz: “La Germania è stabile”

“La Germania è sempre stabile”. Lo ha affermato Olaf Scholz, aspirante cancelliere dell’Spd, in conferenza stampa a Berlino, commentando i risultati delle elezioni e le…

27 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Gran Bretagna, in Labour nuove regole per la nomenclatura

La riforma del regolamento interno ai Labour che forza il peso della nomenclatura ci sarà. Decisiva per ottenere la vittoria di misura è stata l’adesione…

27 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Germania, vince la Spd ma Cdu non cede. Merkel in carica fino al nuovo governo

Per la prima volta nel dopoguerra, i due maggiori partiti della Germania sono sotto la soglia del 30%. Infatti, il conteggio ufficiale provvisorio della Commissione…

27 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia