Sequestrati 245 milioni di euro a Unicredit, Profumo accusato di frode fiscale | T-Mag | il magazine di Tecnè

Sequestrati 245 milioni di euro a Unicredit, Profumo accusato di frode fiscale

Sequestrati 245 milioni a Unicredit nell’ambito dell’affaire “Brontos”, mentre Alessandro Profumo, ex amministratore delegato del gruppo, è indagato dalla Procura di Milano per frode fiscale. Insieme a lui risultano indagati altri 16 manager.
La frode, di quanto si apprende, sarebbe avvenuta tra il 2007 e il 2008 e sarebbe stata organizzata con la banca inglese Barclays, con interessi travestiti da dividendi.
In sostanza, stando alla normativa italiana, Unicredit, che stava investendo in un contratto di “pronti contro termine”, avrebbe dovuto pagare le tasse sul 100% degli interessi di deposito interbancario anziché il 5% effettivamente versato sui dividendi, che per legge sono deducibili al 95%. Dunque l’operazione sarebbe stata volta a “travestire” gli interessi in dividendi e in questo modo Unicredit avrebbe ottenuto un enorme risparmio di imposte Ires e Irep.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Paolo Figliuolo nominato Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19

«Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha nominato il Generale di Corpo d’Armata Francesco Paolo Figliuolo nuovo Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19». Lo rende noto…

1 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Francia, ex presidente Sarkozy condannato a tre anni

L’ex presidente francese, Nicolas Sarkozy, è stato condannato oggi a tre anni, di cui due con la condizionale, per lo scandalo delle intercettazioni. Tra le…

1 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

È morto l’ex segretario generale della Uil, Pietro Larizza

Il segretario generale della Uil dal 1992 al 2000, Pietro Larizza, è morto all’età di 85 anni. Lo ha reso noto il sindacato attraverso una…

1 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Birmania, due nuove accuse contro San Suu Kyi

Violazione delle legge sulla comunicazione e incitamento al disordine pubblico. Queste sono le due nuove accuse rivolte alla leader birmana deposta dal colpo di stato…

1 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia