Quale crisi: finché c’è fila c’è speranza | T-Mag | il magazine di Tecnè

Quale crisi: finché c’è fila c’è speranza

di Francesca Pucci

Attenzione, leggere con cautela e ripetutamente, questo articolo fa bene alla salute e allo spirito.

Oggi noi di T-Mag abbiamo deciso di essere positivi, anzi no, di più: ottimisti.
Sono giorni che non facciamo altro che parlare di crisi economica, pensioni, disoccupazione giovanile, lo spettro della povertà. Oggi no! Oggi vogliamo dimostrarvi che la crisi non c’è, o forse che ancora non è arrivata.
Aveva ragione il premier quando invitava a spendere e spandere, quando invitava ad essere ottimisti. Oggi vogliamo dirlo anche noi, vogliamo andare controcorrente e per questo vi diciamo che la crisi non c’è. Volete le prove? La fila chilometrica dalle 4 di stamattina per acquistare chissà quale prodotto in offerta nel nuovo megastore Trony di Ponte Milvio a Roma. E allora c’è speranza, cari lettori!
Abbiamo ancora il tempo per avere tutto il desiderabile, per fingere che tutto vada bene e che tutti possiamo ancora avere tutto.
Torneremo ad essere pessimisti quando la fila sarà davanti ad un forno per accaparrarsi l’ultimo filone di pane rimasto.

 

Scrivi una replica

News

Partito democratico, Nicola Zingaretti annuncia dimissioni da segretario

«Visto che il bersaglio sono io, per amore dell’Italia e del partito, non mi resta che fare l’ennesimo atto per sbloccare la situazione. Ora tutti…

4 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Ema avvia sperimentazione Sputnik V

L’Ema ha avviato la valutazione del vaccino russo Sputnik V. Lo comunica la stessa Ema, specificando che a presentare domanda per l’UE è stata la…

4 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Tokyo pronto a prorogare per altre due settimane lo stato di emergenza

Tokyo è pronto a prorogare lo stato di emergenza per altre due settimane oltre la scadenza del 7 marzo.…

4 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Papa in Iraq: «Chiederò a Dio perdono e pace dopo anni di guerra»

«Vengo come pellegrino penitente per implorare dal Signore perdono e riconciliazione dopo anni di guerra e di terrorismo, per chiedere a Dio la consolazione dei…

4 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia